Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

"Caro-bollette: a rischio tutto il sistema"

Il presidente di Unindustria Fabio Storchi: "Il costo dell’elettricità è aumentato del 60% ed è insostenibile: il Governo abbia più coraggio"

fabio storchi *
Cronaca
featured image
Fabio Storchi

Reggio Emilia, 22 gennaio 2022 - Il 2022 si è aperto del tutto in salita per le imprese reggiane, costrette a programmare le proprie attività facendo fronte al grave problema dei rincari dei costi energetici. Costi energetici che si aggiunge ad un ampio e diffuso aumento dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali, iniziato già dagli ultimi mesi del 2020. Si tratta di veri e propri ostacoli, che minano l’importante recupero di attività registrato dal sistema produttivo nell’anno scorso. In questi giorni Confindustria, sulla base dei dati prodotti dal suo Centro Studi, ha denunciato una situazione davvero drammatica, con il gas naturale che in Europa ha raggiunto negli ultimi mesi del 2021 un aumento pari a +723% rispetto al dicembre 2019, trasferitosi anche sul prezzo dell’energia elettrica, facendo lievitare i costi energetici delle imprese industriali nel Paese: dagli 8 miliardi nel 2019 ai 37 miliardi previsti nel 2022, un incremento in tre anni del +368%. Da quando è stato introdotto il mercato libero dell’energia, lo scorso anno è stato quello che ha visto le quotazioni più elevate: da gennaio a dicembre 2021 il prezzo dell’energia elettrica ha raggiunto la media mensile più alta da quando la borsa italiana è stata costituita, superando 280 €MWh con un +450%, di gran lunga superiore ad ogni attesa più pessimistica. Tutto ciò significa che le imprese reggiane, grandi utilizzatrici di energia elettrica, nel 2022 dovrebbero far fronte ad un costo per il consumo di elettricità di oltre il 60% in più rispetto al 2021, un livello di prezzi davvero insostenibile se protratto per lungo tempo. E ciò sarà ancora più gravoso per i settori energivori, come la lavorazione di cemento, la ceramica, la metallurgia, la chimica, la lavorazione della carta e del legno e la gomma-plastica. Le imprese industriali non possono infatti scaricare a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?