Don Emilio Perin
Don Emilio Perin

Reggio Emilia, 27 marzo 2020 – Lutto per la Chiesa reggiano guastallese. In mattinata è deceduto don Emilio Perin, storico parroco al “Gesù Buon Pastore” a Reggio. Aveva 91 anni. Era stato ricoverato all’ospedale di Scandiano con sintomi riconducibili al Covid-19 e ora si attende l’esito dell’esame del tampone per avere conferme.

Il sacerdote era già debilitato dopo un precedente ricovero alla Casa “San Giuseppe” di Montecchio. Originario di Torri di Quartesolo, nel Vicentino, don Emilio si era trasferito da giovanissimo alla parrocchia di Calerno, dallo zio, don Domenico Alboni. Era stato ordinato sacerdote il 1° luglio 1951. Dopo tre anni come vicario parrocchiale a Villa Ospizio e a Santo Stefano in città, il vescovo Socche lo aveva nominato parroco a Cerreto Alpi, dove rimase dal 1954 al 1964. Poi fu inviato come prevosto a Cadè, per cinque anni.

Nel 1969 avvenne la svolta più importante nel suo fedele ministero: fu infatti incaricato all’Ufficio diocesano di statistica e chiamato pure alla responsabilità della nuova parrocchia di “Gesù Buon Pastore” a Reggio, dove era sempre rimasto fino al 2006, per poi andare a vivere alla Canalina, dedicandosi al confessionale e alla celebrazione dell’Eucarestia per l’Unità Pastorale “Padre misericordioso”.

Appresa la notizia del lutto, il vescovo Massimo Camisasca ha espresso il proprio cordoglio. La salma di don Emilio, alla sola presenza del vescovo a nome di tutta la Diocesi, riceverà il saluto al cimitero di Iano, dove sarà tumulata nella tomba di famiglia. Finita l’emergenza sanitaria, la messa di suffragio sarà celebrata nella chiesa del “Buon Pastore.