Doppia truffa attraverso compravendite sul web. E ormai non passa giorno, purtroppo, in cui non si registrino sul nostro territorio vittime di queste operazioni illegali via internet. Stavola a farne le spese sono due uomini di Correggio e Quattro Castella.

A Correggio un ventunenne ha concordato un prezzo di 130 euro per acquistare una consolle Nintendo, salvo poi integrare la somma con altri venti euro in quanto il fratello del venditore non sarebbe stato d’accordo a praticare lo sconto. Ma nonostante il pagamento, alla fine di 150 euro, il giovane correggese non ha ricevuto nulla a domicilio. Si è rivolto ai carabinieri che hanno denunciato per truffa un 29enne di Sant’Antimo, nel Napoletano.

Raggiro anche ai danni di un uomo di 44 anni residente a Quattro Castella, stavolta per la vendita di quattro cerchioni per auto. L’uomo ha inserito il codice per l’accredito di 195 euro, ma con le indicazioni del compratore si è ritrovato un ammanco di 250 euro. I carabinieri hanno denunciato per concorso in truffa un 29enne di Piove di Sacco e un 49enne di Sassari.