Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
7 giu 2022

Lavoro nero in azienda: due imprenditori denunciati a Reggio Emilia

I due, residenti nel Modenese, sono stati anche multati per oltre 40.000 euro

7 giu 2022
(DIRE) Reggio Emilia, 7 giu. - Due imprenditori residenti nel modenese ma amministratori di un'azienda di Castellarano in provincia di Reggio Emilia sono stati denunciati e multati per oltre 40.000 euro per l'impiego di un lavoratore in nero e altre violazioni delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Si tratta di una 40enne e un 55enne, rispettivamente presidente e vice presidente del Cda aziendale. Come emerso da un controllo dei Carabinieri reggiani, infatti, dei sette dipendenti presenti nel sito al momento dell'ispezione uno di nazionalit
Lavoro nero: due imprenditori denunciati a Reggio Emilia
(DIRE) Reggio Emilia, 7 giu. - Due imprenditori residenti nel modenese ma amministratori di un'azienda di Castellarano in provincia di Reggio Emilia sono stati denunciati e multati per oltre 40.000 euro per l'impiego di un lavoratore in nero e altre violazioni delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Si tratta di una 40enne e un 55enne, rispettivamente presidente e vice presidente del Cda aziendale. Come emerso da un controllo dei Carabinieri reggiani, infatti, dei sette dipendenti presenti nel sito al momento dell'ispezione uno di nazionalit
Lavoro nero: due imprenditori denunciati a Reggio Emilia

Castellarano (Reggio Emilia), 7 giugno 2022 - Lavoro nero a Reggio: due imprenditori residenti nel Modenese ma amministratori di un'azienda di Castellarano in provincia di Reggio Emilia sono stati denunciati e multati per oltre 40.000 euro per l'impiego di un lavoratore in nero e altre violazioni delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Si tratta di una 40enne e un 55enne, rispettivamente presidente e vice presidente del Cda aziendale. Come emerso da un controllo dei Carabinieri reggiani, infatti, dei sette dipendenti presenti nel sito al momento dell'ispezione uno di nazionalità straniera è risultato impiegato senza alcun regolare contratto. Per questo è scattato anche un provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale.

I militari hanno inoltre rilevato la mancata elaborazione del piano di emergenza ed evacuazione, l'omessa formazione dei dipendenti sull'utilizzo delle attrezzature di lavoro e contestato svariate violazioni per luoghi di lavoro non conformi in quanto non regolarmente manutenuti e in scarse condizioni igieniche.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?