CAVRIAGO

Milano-Cortina-Tokyo su auto a biometano: è partita ieri dalla sede Snam di San Donato Milanese la vettura ibrida (gaselettrica) messa a punto da Landi Renzo, Piccini Impianti e Snam4Mobility: una Toyota C-HR, guidata dal pilota Guido Guerrini e dal giornalista Roberto Chiodi, che percorrerà le tappe italiane del viaggio a biometano. Il mezzo, dopo una tappa a Cavriago, raggiungerà Cortina e poi proseguirà il viaggio alla volta di Tokyo percorrendo 25mila km tra andata e ritorno per collegare le città olimpiche - Milano e Cortina nel 2026, e Tokyo al prossimo 23 luglio. I preparatori della vettura, alla Landi Renzo, sono entusiasti "di sostenere questa iniziativa dall’intensa carica simbolica", ha commentato l’amministratore delegato del gruppo, Cristiano Musi. La challenge promuove "in modo coinvolgente e avvincente una mobilità sostenibile a biometano a livello internazionale", ed è in grado di dimostrare come il gas da fonti rinnovabili possa rappresentare una "alternativa pulita e affidabile, che porta benefici immediati, garantendo prestazioni eccellenti del veicolo". Il biometano, spiega Alessio Torelli, chief mobility officer di Snam "si ricava da rifiuti e scarti agricoli" e monta una "soluzione trivalente" che abbina i vantaggi dell’elettrico con quelli garantiti dal gas naturale e dal biometano.

Francesca Chilloni