Stalking (foto di repertorio)
Stalking (foto di repertorio)

Reggio Emilia, 15 dicembre 2019 – I carabinieri della caserma di Fabbrico hanno arrestato un uomo di 48 anni, residente nella Bassa Reggiana, accusato di atti persecutori nei confronti dell’ex moglie. Tutto è nato dalla fine del rapporto di coppia, che ha trasformato la vita della donna in un incubo.

L’ultimo episodio si è concluso con la donna che ha trovato riparo nella caserma, dove si è rifugiata dall’ennesimo pedinamento dell’uomo. Da tempo erano in atto le pratiche per il divorzio, ma lui non aveva mai accettato la fine della relazione.

Centinaia di telefonate ad ogni ora del giorno e della notte, continui pedinamenti, appostamenti sotto casa. Condotte persecutorie che hanno provocato alla donna un grave stato d’ansia e di timore per la propria incolumità. Ieri sera all’uscita dal posto di lavoro la donna ha trovato ad attenderla l’ex marito.

L’uomo l'ha seguita e lei, terrorizzata, si è fermata alla caserma del paese. L’uomo è stato subito fermato e portato in caserma. A quel punto, ricostruita la vicenda, si è proceduto all’arresto per la flagranza del reato. Ora il 48enne si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.