Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato

Reggio Emilia, 14 febbraio 2020 – Ha dichiarato di essere un turista alloggiato nel Modenese, a Reggio di passaggio e in procinto di tornare al suo paese nei prossimi giorni. Invece è risultato essere stato residente a Reggio dal 2009 fino al 2012, cancellato dall’anagrafe locale per accertata irreperibilità, e che era in città, domiciliato in via Paracelso, dove sono stati trovati mezzo etto di marijuana, un bilancino di precisione, una macchina per confezionare sottovuoto le dosi e un rotolo di cellophane.

Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri della sezione radiomobile di Reggio hanno denunciato un 32enne disoccupato originario della Romania, dichiarato in arresto in attesa dell’udienza davanti al giudice. L’uomo si aggirava con fare sospetto in un parcheggio di via Premuda. E’ stato notato dai carabinieri, i quali hanno proceduto al controllo. Si è presentato come un turista. Ma ben presto la realtà è emersa, così come la droga che teneva nell’alloggio da lui preso in affitto. La droga è stata sequestrata insieme al resto del materiale necessario per confezionare le dosi, a un telefonino e a 70 euro in contanti.