Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Reggio Emilia, addio Camer: si trasferisce a Mantova

Dopo 40 anni la mostra scambio che attirava curiosi anche dall’estero si trasferirà a Gonzaga. "Abbiamo provato all’Arena, ma non è stato possibile"

daniele petrone
Economia
REGGIO CAMER
Camer, la mostra scambio a Reggio Emilia per 40 anni

Reggio Emilia, 2 aprile 2022 - Fine della fiera. In tutti i sensi. La storica ‘Mostra Scambio’ – che si è tenuta per 40 edizioni a Reggio – organizzata dal Camer, il Club Auto Moto d’Epoca Reggiano, emigra a Gonzaga di Mantova dove la kermesse si terrà i prossimi 8 e 9 ottobre.

E qui forse sarà quantomeno negli anni a venire, dato che l’intesa siglata con la nuova casa mantovana prevede un progetto pluriennale. Un addio amaro al quartiere espositivo di Mancasale che porterà probabilmente il sipario delle manifestazioni a calare per sempre nella nostra città.

"La motivazione del cambio di location non dipende dalla nostra volontà – non nasconde Filippo Curti, segretario del Camer – Abbiamo fatto di tutto per restare in provincia, ma non abbiamo trovato un posto soddisfacente a livello logistico ed economico".

Rispetto a dicembre – come scrisse anche il nostro giornale – sono naufragate le trattative con l’imprenditore Giorgio Bosi, il nuovo patron dell’area di via Filangieri che si era aggiudicato all’asta nel dicembre 2019 e che ha sempre detto sin dal primo momento che non intendesse proseguire il business fieristico (presto si incontrerà col Comune per presentare un masterplan e svelare cosa ne sarà del polo).

Sembrava comunque però che questo potesse essere l’ultimo anno ‘reggiano’ per Camer e Ornitologica (ormai le ultime due rimaste in ballo, mentre la canina è già da tempo traslocata a Parma, così come il Salone del Cavallo a Cremona), invece alla fine "non è stato trovato l’accordo per motivi di natura logistica anche in virtù del fatto fosse appena stato smantellato l’hub vaccinale e dunque le nostre tempistiche organizzative richiedevano urgenza", ha continuato Curti.

Un tentativo è stato fatto infine con la nuova Arena Campovolo. "Non abbiamo trovato la quadra – conclude Curti – Avevamo valutato l’area cosiddetta del ‘Boulevard’, ma mancavano tutti i servizi e l’impegno economico sarebbe andato oltre le nostre possibilità". Si terrà a 35 km da qui, è il ‘male’ minore, specie per le migliaia di collezionisti e appassionati di moto, auto, cicli e accessori. Ma che il Camer di Reggio debba andare a Mantova è innaturale – e lo dice il nome stesso – ma soprattutto ha il sapore di una sconfitta per la città.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?