Debora Grossi
Debora Grossi
Rimini, 8 novembre 2019 - «L’altra linea» spettacolo teatrale, promosso dall’associazione JFKennedy, che si terrà sabato 9 novembre alle 21 al Mulino di Amleto. Scritto, diretto e interpretato da Debora Grossi e Federico Galli. La notte tra il 12 e 13 agosto del 1961 a Berlino viene tracciata una linea indelebile che dividerà il mondo in due.
La città diventerà palcoscenico della Guerra Fredda, i cittadini saranno attori in uno spettacolo in continuo cambiamento, costretti a muoversi in uno spazio limitato, dove pensiero e azione richiedono solo una cosa: spirito di adattamento. Il muro ha dato origine a tante storie, ha cambiato il modo di pensare e di vivere, di una città, una nazione e del mondo intero, spettatore muto e curioso.
Sul palcoscenico gli attori saranno due cittadini, che scandiranno il tempo raccontando la loro vita. In un alternarsi di narrazione e recitazione lo spettatore verrà portato a casa loro, a Berlino Ovest o a Berlino est, dove potrà assistere alle vite dei due personaggi interpretati da Federico Galli e Debora Grossi. «L’altra linea» vuole mostrare come questa divisione sia riuscita a cambiare la vita di migliaia di persone, perché sono le vite dei berlinesi che hanno fatto la storia.