La Notte Rosa si terrà dal 3 al 9 agosto in Riviera
La Notte Rosa si terrà dal 3 al 9 agosto in Riviera

Rimini, 25 luglio 2020 - Nell’estate più nera dal tempo delle mucillagini, la costa romagnola si tingerà ancora una volta di rosa. Tutto è pronto per la nuova edizione del Capodanno dell’estate. Perché la Romagna alla Notte rosa non ha rinunciato neanche stavolta.

Leggi anche Notte Rosa 2020, da Alex Britti a Elettra Lamborghini. Tutti gli ospiti e gli eventi clou

Ma scordatevi le scene degli anni passati. Non ci saranno i maxi concerti e i grandi eventi di piazza, a causa della pandemia e delle restrizioni tuttora vigenti. Per evitare assembramenti la Notte rosa ha cambiato format e anche data: non più solo un weekend, ma un’intera settimana, dal 3 al 9 agosto, disseminata di piccoli eventi tra spiagge, piazze, colline, e spettacoli a capienza limitata.

Una Notte rosa diluita nei tempi e negli spazi: la manifestazione non sarà più concentrata sulla costa, ma coinvolgerà anche i borghi dell’entroterra.

Il programma è stato svelato oggi a Rimini. E l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini assicura che "sarà un’edizione molto soft, rispetto a quelle precedenti. Non abbiamo voluto rinunciare a questo grande evento, anche per dare un segnale in una stagione così difficile: l’Emilia Romagna è viva e sta dimostrando che si può fare vacanza in piena sicurezza".

"Come in passato, faremo gioco di squadra con i territori perché tutto si svolga nel pieno rispetto delle regole di sicurezza. - continua-. Ovviamente sarà fondamentale la collaborazione di tutti per la riuscita di questa festa, che quest’anno avrà un significato ancora più importante: la Romagna è sempre unita di fronte qualsiasi difficoltà e guarda avanti… col sorriso".

La Notte rosa non farà eccezione. "Tutti gli eventi, quelli pubblici e quelli organizzati dai privati – sottolinea il presidente della Provincia Riziero Santi – si svolgeranno seguendo attentamente le disposizioni anti-Covid. E’ previsto l’impiego di steward, oltre al presidio delle forze dell’ordine, per garantire il distanziamento sociale e prevenire eventuali assembramenti. Gli appuntamenti più importanti saranno a capienza limitata. Buona parte degli eventi sarà in spiaggia o comunque in spazi all’aperto".

"La Notte Rosa ogni anno si evolve e si trasforma - commenta il presidente di Visit Romagna e sindaco di Rimini Andrea Gnassi -questa è la sua forza. In questa quindicesima edizione la Notte Rosa è ancor più vetrina di un Paese che vuole ripartire con responsabilità e in sicurezza. La Romagna dà un messaggio fortissimo all’Italia e per l’Italia: nell’estate più difficile di sempre la Riviera di Romagna c’è e ha il coraggio di proporre, in sinergia con i comuni e gli operatori, il suo evento di punta".

I vip della Notte Rosa 

Ecco alcuni dei protagonisti del Capodanno d'estate: Giovanni Allevi, Alex Britti, Francesco Gabbani, Claudio Bisio, Gigio Alberti, Paolo Cevoli, Giuseppe Giacobazzi. Nel programma anche il format  “Deejay on Stage” (con Rudy Zerbi, La Pina, Andrea & Michele e Linus), mentre alla Terrazza Dolce Vita di Giovanni Terzi, che ospiterà al Grand Hotel di Rimini Il Principe Alberto di Monaco, Simona Ventura, Gigi D’Alessio, Albano Carrisi, Paola Perego, Alfonso Signorini 

Gli eventi da non perdere

Spettacoli per tutti i gusti dal 3 al 9 agosto: la notte Rosa dei Bambini a Bellaria-Igea Marina, passeggiate e SUP (Stand Up Paddle) al chiar di luna a Lido di Volano e nelle Valli di Comacchio, itinerari sulle orme di Dante a Ravenna, le fontane di Lido Adriano che danzano a ritmo di musica, concerti all’alba nelle spiagge, l’attore Ivano Marescotti con il suo show “Andrà tutto stretto”, il tour in bici nei luoghi di Summertime (la tv serie dell’estate 2020), le sonorità etniche e fusion dei concerto di Spiagge Soul, escursioni in pinete, in diga, nelle saline, nei boschi e riserve naturali nelle ore più belle, la vis comica e l’ars retorica di Claudio Bisio e Gigio Alberti, Paolo Cevoli, Giuseppe Giacobazzi, Maurizio Lastrico, e dei “locali” Roberto Mercadini e Denis Campitelli.

Per i più romantici invece i “calici sotto i tre colli” a Brisighella e “Calici Santarcangelo”, per i cinefili il Fellini inedito raccontato dalle foto di scena di Paul Ronald (a Cesena) e i le tante imperdibili pellicole proiettate nelle accoglienti arene della Romagna.

E ancora l’esposizione di due splendidi codici realizzati espressamente per Malatesta Novello a metà del XV secolo, gli appuntamenti con la Milanesiana di Elisabetta e Vittorio Sgarbi e le commedie di Plauto a Sarsina, le celebrazioni per i 200 anni dalla nascita di Pellegrino Artusi nella sua Forlimpopoli, le acrobazie e le risate del Circo Paniko, gli incontri serali sulla Rimini tra antico e presente, lo yoga all’alba.

E, ad unire tutti i territori e gli ospiti di questa Notte Rosa “diffusa”, la magia dei fuochi d’artificio, da sempre uno dei momenti più attesi ed emozionanti del Capodanno dell’Estate Italiana, e dei monumenti turistici della Romagna illuminati di rosa per l’occasione.

Il sindaco di Riccione e la richiesta di rinviare l'evento al 2021

La scelta di far svolgere la Notte rosa, nonostante tutto, continua però a far discutere. E proprio ieri, alla vigilia della presentazione del programma, la sindaca di Riccione Renata Tosi ha inviato una lettera al presidente della provincia Santi e al direttore dell’Ausl Romagna Tiziano Carradori, chiedendo di "riunire in Prefettura l’unità di crisi per l’emergenza Covid-19, per valutare la possibilità di spostare al 2021 la Notte rosa".

Insomma, il Capodanno dell’estate va rinviato, "come le Olimpiadi e altre grandi manifestazioni". Perché "questa non è un’estate come le altre. E se proprio non la si vuole spostare, almeno pensiamo come limitare i danni e proteggere le nostre comunità...". Come? "Attraverso un protocollo sanitario pensato per l’evento, che al momento non mi risulta esserci, e un piano per l’ordine pubblico".

La Tosi è l’unico sindaco della Romagna a essersi impuntato sulla Notte rosa, "ma la mia non è una posizione impopolare. Sono i cittadini a chiederlo, sono le categorie più esposte a pretendere risposte".

"La Tosi – replica Santi – si dimentica che la riunione in Prefettura per parlare della sicurezza della Notte rosa c’è già stata, la settimana scorsa, e Riccione era assente. Non c’erano né assessori né il comandate dei vigili. E non è venuta la Tosi, impegnata a incontrare Briatore".

A  margine della presentazioe, inevitabile per il sindaco di Rimini Gnassi e l'assessore regionale al Turismo Corsini parlare della posizione assunta da Renata Tosi. "La scopriamo ora, visto che in nessun incontro fatto in queste settimane la Tosi l'aveva mai detto - dice Corsini - Non fare la Notte rosa quest'anno sarebbe stato un grave errore. Se non l'avessimo fatta, avremmo dato il segnale di un territorio che si arrende".

Nemmeno Gnassi fa sconti alla Tosi: "La sua mi sembra una polemica, una propaganda, travestita da preoccupazione... Ma siamo abituati: ogni anno la Tosi non perde occasione per attaccare la Notte rosa. Una volta diserta la conferenza stampa, l'altra cancella gli allestimenti rosa... Mi ricorda quel film di Nanni Moretti (Ecce Bombo, ndr) in cui lui si chiede: mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?".

Date e programma completo