Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

"Abbiamo anticipato Ferragosto" Parte da qui l’estate della ripresa

Sfiorato il tutto esaurito negli 800 alberghi aperti. Gli operatori turistici ora puntano sui weekend . Il sindaco: "Tanta gente era da tempo che non si vedeva". Fatturati ‘contenuti’ ma numeri record

mario gradara
Cronaca

di Mario Gradara

"Abbiamo vissuto un Ferragosto anticipato. Rimini così piena di gente era da tanto che non la vedevamo". Sorride il sindaco Jamil Sadegholvaad. E gongola la presidente dell’Associazione albergatori, Patrizia Rinaldis: "Ottocento alberghi aperti, occupazione al 90 per cento, con i turisti non in spiaggia ma concentrati soprattutto in centro storico. Mi auguro che queste giornate siano benaugurali per l’estate". "Presenze da ferrogosto, 500mila tra alberghi, camper, accampamenti e tende diffuse – dice Antonio Carasso, presidente di Promozione alberghiera –, anche se la permanenza media è stata di un paio di giorni e i prezzi del ricettivo, quindi i fatturati, sono stati contenuti, non paragonabili con il ferragosto ’vero’. Bilancio però assolutamente positivo. Ora guardiamo avanti: c’è molta richiesta per i weekend di maggio, soprattutto per i pacchetti turistici con i parchi. Chi non è venuto a Pasqua, o ha rinunciato per evitare l’intasamento delle giornate alpine, è pronto a recuperare".

"Degli alberghi aperti a Rimini in occasione dell’Adunata – spiega Valeria Guarisco, direttore Visit Rimini – stimiamo che circa 500 resteranno sostanzialmente aperti fino all’estate, strutture annuali incluse. L’Adunata ha dato un abbrivio importante alla stagione. Per quanto riguarda l’occupazione media, c’è stata una piccola flessione negli ultimi giorni, dovuta agli ospiti individuali scoraggiati dal maltempo. Abbiamo mancato di un soffio il tutto esaurito, ma dobbiamo ricordare il gran numero di strutture aperte".

"Da sempre siamo la capitale delle vacanze – il saluto del sindaco agli alpini – ma confesso che abbiamo imparato da voi qualcosa di più anche su cosa significhi ospitalità in queste giornate così strane e colorate. Ci avete sorpreso e spero che anche Rimini vi abbia sorpreso". Tutto bene? No. Patrizia Rinaldis si toglie un sassolino dalla scarpa: "Registriamo una completa sottovalutazione dell’evento da parte di Start Romagna, il sistema del trasporto pubblico in questi giorni è stato inefficiente. Navette non pervenute, fermate saltate da autobus e mezzi del Metromare pieni che hanno lasciato a piedi migliaia di persone. Tanti albergatori, anche a fronte della insufficienza del numero di taxi, hanno dovuto fare la spola tra l’hotel e il centro storico".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?