I campi hanno riaperto ieri mattina, dopo la completa sanificazione. E le partite di padel, al circolo Sun padel di Riccione, sono riprese normalmente. "E’ stato fatto tutto quello che era necessario – spiega Antonia Barnabè, presidente del circolo – Oggi o domani i nostri dipendenti faranno i tamponi, in via precauzionale". Il rischio di contagio è bassissimo ("il personale indossa sempre le mascherine"), ma al Sun padel non vogliono lasciare nulla di intentato, dopo quanto accaduto domenica. Mentre si...

I campi hanno riaperto ieri mattina, dopo la completa sanificazione. E le partite di padel, al circolo Sun padel di Riccione, sono riprese normalmente. "E’ stato fatto tutto quello che era necessario – spiega Antonia Barnabè, presidente del circolo – Oggi o domani i nostri dipendenti faranno i tamponi, in via precauzionale". Il rischio di contagio è bassissimo ("il personale indossa sempre le mascherine"), ma al Sun padel non vogliono lasciare nulla di intentato, dopo quanto accaduto domenica.

Mentre si stavano svolgendo al circolo di Riccione i campionati italiani di padel, la campionessa Giulia Sussarello ha saputo di essere positiva al Covid da una telefonata dei sanitari di Milano, che le avevano fatto il tampone il 24 agosto all’aeroporto di Malpensa al suo rientro dalla Spagna. La Sussarello si era appena riconfermata campionessa italiana, quando ha ricevuto la notizia. Dal trionfo alla scoperta di essere positiva. Il circolo ha fornito all’Ausl una lista di una settantina di persone (tra giocatori, staff e organizzatori) che sono state al Sun padel durante i giorni dei campionati. Alcuni sono già andati a fare il tampone, "e fin qui quelli che si sono sottoposti all’esame sono risultati tutti negativi", spiega la Barnabè.

Ma alcuni dei giocatori che hanno preso parte al torneo si sono piuttosto arrabbiati con la Sussarello. "Perché è venuta a Riccione e ha partecipato al torneo senza attendere l’esito del tampone? E’ stata una scelta azzardata la sua: doveva rimanere in quarantena", attacca una giocatrice. "Se scoprirò di aver preso il Covid per colpa della Sussarello agirò legalmente nei suoi confronti: sulla salute non si scherza", rincara la dose un altro partecipante al torneo.

La giocatrice ha confermato di aver avuto la notizia del risultato solo domenica mattina. I sanitari l’hanno contattata più volte, lei non ha risposto alle prime telefonate perché era in campo e poi, quando ha richiamato e avuto la notizia, ha avvertito immediatamente gli organizzatori. Al Sun padel, nonostante tutto, "la situazione è sotto controllo. L’attività ieri è ripartita senza problemi. Chi è venuto a giocare ci ha chiesto informazioni, com’è ovvio – ammette la Barnabè – ma non ha avuto timori. Tutti i nostri dipendenti seguono le precauzioni del caso, come d’altra parte hanno sempre fatto fin da quando abbiamo riaperto il circolo a maggio". La Sussarello in questo momento si trova in quarantena nella sua casa, in Lombardia. E’ asintomatica, sta bene e l’ha dimostrato ai campionati. Chi l’avrebbe mai detto, visto come giocava, che aveva il Covid?.