Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Dall’uovo di Pasqua sono rispuntati i tedeschi

Boom di arrivi da Germania, Svizzera e Austria. Vengono in auto e questa estate colmeranno il vuoto dei russi. Gli spot dell’Apt

Rimini brinda al ritorno dei turisti tedeschi A Pasqua 8.500 arrivi
Rimini brinda al ritorno dei turisti tedeschi A Pasqua 8.500 arrivi
Rimini brinda al ritorno dei turisti tedeschi A Pasqua 8.500 arrivi

Herr Fritz è tornato, e si è portato tutta la famiglia. Il ritorno dei tedeschi è stata una delle sorprese più dolci di Pasqua. E siamo solo all’inizio, perché secondo Apt e Visit Romagna il mercato tedesco darà belle soddisfazioni quest’estate a partire da giugno, in occasione della Pentecoste. "Abbiamo ottimi segnali dalla Germania, ma anche da Svizzera e Austria – conferma Apt – Le campagne promozionali avviate a gennaio, gli spot girati in Romagna con Tom Wlaschiha (l’attore tedesco tra gli interpreti del film "L’Isola delle rose" e della serie di successo "Il Trono di spade") e le altre iniziative stanno dando i loro frutti". Frutti raccolti già durante il periodo paquale. Secondo i dati elaborati da Trademark per l’osservatorio turistico regionale, nella provincia di Rimini durante Pasqua sono sbarcati almeno 8.500 tedeschi, che hanno soggiornato – in media – almeno tre giorni. "Ma c’è stato anche un buon ritorno dei turisti da Svizzera e Austria. Abbiamo avuto nel weekend circa 1.200 austriaci e 3.400 svizzeri – conferma Stefano Bonini di Trademark – Gli eventi sportivi, dal Paganello al trofeo Adriatico, hanno fatto da traino. Si sono riviste anche tante famiglie con bambini".

Tutto questo nonostante la mancanza di collegamenti diretti: quest’anno non ci saranno voli dalla Germania e il treno da Monaco di Baviera partirà solo a fine maggio. "Ma la maggior parte dei turisti tedeschi, così come quelli austriaci e svizzeri, si sposta prevalentemente in auto". E si è visto bene in questi giorni sulle strade di Rimini. "Era da tempo che non si registravano tanti arrivi di tedeschi in Riviera – esulta il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad – Germania, Svizzera e Austria sono i Paesi su cui dobbiamo puntare forte quest’estate, non potendo contare sul mercato russo. E le azioni intraprese con Apt, Visit Romagna e Visit Rimini vanno esattamente in questa direzione".

La campagna avviata da inizio anno in tivù e sul web in Germania (proseguirà fino a giugno), secondo le stime supererà i 100 milioni di contatti. A maggio ripartiranno i video con protagonista Wlaschiha, che tornerà presto in Emilia Romagna per girare nuovi spot. Insomma, la Germania è sempre più vicina e a giugno, con la Pentecoste, si prevedono numeri molto positivi. "Ce lo dicono gli stessi operatori – spiega ancora Bonini – Le prenotazioni stanno andando piuttosto bene, soprattutto da Baviera e Baden Wuerttemberg, le due regioni tedesche che restano tra i migliori bacini turistici per la Riviera". Ma cosa cercano i tedeschi che tornano a Rimini? "Vacanze capaci di coniugare spiaggia ed entroterra, sport e divertimento, ma anche cultura – spiegano da Visit Rimini – Per questo abbiamo messo in campo tante iniziative ed ‘esperienze’ che completano la tradizionale offerta turistica della Riviera".

Manuel Spadazzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?