Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 lug 2022
28 lug 2022

Due anni per il nuovo mercato coperto

Tanto dureranno i lavori, al via nel 2023. Al primo piano gli uffici del centro per l’impiego, al secondo ristoranti con vista sul centro

28 lug 2022

Due anni per il nuovo Mercato coperto. Tanto dureranno i lavori, che – se tutto filerà liscio – dovrebbero partire entro la fine del 2023. La struttura (nella foto sopra un’immagine di come diventerà) diventerà un vero e proprio tempio dei sapori con ristoranti e bistrot che saranno realizzati al secondo piano del complesso. Il primo, invece, sarà principalmente adibito a funzioni pubbliche di uso del Comune: saranno realizzati uffici destinati al Centro per l’impiego, oltre a spazi accessori per chi lavora nel mercato. L’iter intanto avanza: c’è stato il via libera da parte della terza e quinta commissione consiliare alla proposta di partenariato pubblico-provato. In particolare, come rende noto il Comune, la commissione "ha espresso parere favorevole alla proposta di partenariato pubblico-privato presentato dalla società Renco Valore per la progettazione, realizzazione e gestione del Mercato coperto cittadino". Un progetto ambizioso che, a questo punto, attende solo il via libera dai banchi del Consiglio comunale. L’investimento è di 27 milioni di euro.

La proposta prevede la demolizione del fabbricato esistente in via Castelfidardo e la ricostruzione, sulla stessa area, di un nuovo edificio. I lavori, a seguito di una gara europea a evidenza pubblica, come detto durerebbero 24 mesi, di cui 6 per la costruzione del mercato temporaneo e i successivi 18 per la distruzione e ridefinizione del nuovo Mercato coperto di Rimini, "che sarà dotato di strutture, impianti e apparati in linea con le attuati politiche ambientali e rinnovate tecnologie". Le maggiori novità rispetto all’edificio attuale saranno concentrate al secondo piano, dove si svilupperà un punto di piccola ristorazione in un’ampia terrazza con vista sul centro storico. Al primo piano ci saranno gli uffici del centro per l’impiego, mentre "il piano terra – precisa l’amministrazione comunale – avrà una naturale appendice nella nuova piazza che verrà creata con i diversi interventi. Al suo interno, oltre agli spazi per i banchi, ci sarà anche il supermercato". Il progetto comprende la riqualificazione e valorizzazione dell’area dell’ex convento San Francesco, bombardato durante la seconda guerra mondiale: le rovine del convento verranno trasformate in punti di accesso della struttura mercatale e rese fruibili attraverso la creazione di percorsi pedonali che collegheranno via IV Novembre con la nuova piazza ricavata sul sedime dell’antico chiostro. "Con l’ok da parte della commissione, il progetto compie un altro importante passo in avanti, in attesa del parere dell’aula – spiega l’assessore comunale Juri Magrini –. È un progetto architrave di questo mandato".

g. c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?