La ringhiera del terrazzo divelta dal camion frigo
La ringhiera del terrazzo divelta dal camion frigo

Rimini, 19 ottobre 2019 - Tra poche ore, domenica 19 ottobre, scatterà la rivoluzione dei Bastioni, con la nuova viabilità decisa dal Comune per pedonalizzare il ponte di Tiberio e piazza Malatesta. Dopo le polemiche dei residenti di via Ducale, Clodia, Cavalieri e delle altre strade, che subiranno un aumento del traffico dei veicoli diretti da monte verso mare (per effetto dell'inversione del senso unico di via Bastioni settentrionali) questa mattina poco prima delle 9 c'è stato l'ennesimo incidente nella zona.

Un camion frigo ha travolto un terrazzo e divelto la ringhiera mentre tentava di svoltare da via Cavalieri in via Ducale. Nessuno è rimasto ferito, ma la strada è rimasta chiusa per un'ora per mettere in sicurezza l'area. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche la polizia municipale, che si è trovata alle prese con le proteste dei residenti, arrabbiati per il nuovo piano del traffico.

L'incidente di questa mattina in via Cavalieri

"E' pericoloso uscire di casa, queste strade strette non possono reggere il traffico in direzione". Il piano prevede, da domani, la riapertura di tutta via Bastioni settentrionali al traffico, dopo i mesi di chiusura imposti dal cantiere per il recupero di Porta Galliana. La strada (che riaprirà alle 7) d'ora in poi andrà percorsa non più dal centro storico verso il mare, come accaduto per decenni: ci sarà il senso unico da mare verso il centro.

In questa prima fase sarà temporaneamente mantenuto un collegamento monte – mare che consenta ai veicoli provenienti dalla Circonvallazione occidentale di svoltare a destra all’altezza del ponte di Tiberio, imboccare via Ducale per immettersi all’altezza di via Clodia e tornare poi sui Bastioni settentrionali per arrivare alla rotatoria di via dei Mille sull’asse di via Roma o proseguire verso mare. "Una scelta necessaria - spiega il Comune - e che sarà costantemente monitorata nei sui effetti nel corso della sperimentazione, considerando che nelle prossime settimane su via Roma sarà aperto il cantiere per la realizzazione della nuova ciclabile che avrebbe comportato un carico viabilistico che la soluzione oggi temporaneamente adottata diminuisce.