L’ultima serata a pregare con i Testimoni di Geova

"Pierina era molto amata da tutti per il suo carattere mite e gentile e per la sua attività come volontaria alla quale si dedicava con passione"

L’ultima serata a pregare con i Testimoni di Geova
L’ultima serata a pregare con i Testimoni di Geova

Rimini, 6 ottobre 2023 – "Pierina era molto amata da tutti per il suo carattere mite e gentile e per la sua attività come volontaria alla quale si dedicava con passione". Con queste parole, la comunità di Testimoni di Geova che fa riferimento alla sala del Regno di Bellariva ricorda la vittima del brutale omicidio avvenuto in via del Ciclamino. "In questo momento tanto drammatico, ci stringiamo attorno ai familiari con l’augurio che le promesse di fede contenute nella Bibbia possano essere di conforto al dolore".

Approfondisci:

Il quartiere sotto choc. Gli inquilini vivono nel terrore: "Vogliamo le telecamere"

Il quartiere sotto choc. Gli inquilini vivono nel terrore: "Vogliamo le telecamere"

Pierina era solita frequentare molto spesso il centro di via Serbati, dove si recava per prendere parte ai gruppi di preghiera, a volte in compagnia anche di altri familiari. Martedì sera, attorno alle 20, aveva partecipato a una funzione, terminata la quale era salita in macchina per tornare a casa: il tragitto tra il condominio in cui abitava la 78enne e la sala del Regno richiede all’incirca cinque minuti di auto. Chi ha avuto modo di conoscere Pierina, la ricorda come "una donna generosa e dolce. E’ difficile immaginare che avesse dei nemici e che qualcuno possa essersi spinto a tanto uccidendola in un modo così efferato. Ci auguriamo che la giustizia possa fare il suo corso il più rapidamente possibile e che l’assassino di Pierina sia chiamato a pagare il suo conto con la legge".