Cannabis light, il sequestro della Guardia di Finanza
Cannabis light, il sequestro della Guardia di Finanza

Rovigo, 7 giugno 2019 - Due chili di cannabis spacciata per 'light' sequestrata: è questo l'esito dell'operazione Mercurio della guardia di Finanza di Rovigo rivolta a contrastare il commercio on line di cannabis.

I finanzieri, infatti si sono imbattuti in una attività commerciale completamente alla luce del sole che tramite i propri siti internet svolgeva una vera e propria attività di spaccio con lucrosi guadagni vendendo cannabis ben al di sopra dei limiti per essere considerata ''light''. A finire al centro delle indagini una nota srl con sede in provincia di Rovigo ma con unità operative nel padovano. i cui i due responsabili, un 64enne e un 46enne, avevano messo in piedi una lucrosa attività operante in tutta Italia.

I due indagati si approvvigionavano di cannabis proveniente da più origini, la miscelavano e la confezionavano con una propria etichetta. I due indagati, denunciati per traffico di droga e frode in commercio, avevano dichiarato in etichetta un valore legale del tenore di THC, inferiore allo 02%, ma invece è stato riscontrato che era più alto e fuori da ogni limite consentito dalla legge.

Nella casa dei due sono stati trovati 90 barattoli di cannabis già confezionata e pronta per essere venduta.