Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Rovigo, Questura e Aspiag insieme contro le truffe: al via la nuova campagna

"Truffe Impariamo a riconoscere il problema per agire in sicurezza", presentata l'iniziativa per prevenire e riconoscere i raggiri

mario tosatti
Cronaca
Truffe online
Truffe online

Rovigo, 7 aprile 2022 – Online, al telefono o di persona, una campagna contro le truffe. L’aumento dei canali a disposizione crescono anche gli episodi di truffa ai danni dei cittadini e in particolare degli anziani, per questo Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia, ha scelto di continuare il proprio impegno al fianco della Polizia di Stato per diffondere in modo capillare importanti messaggi a sfondo sociale, promuovendo una campagna per prevenire e riconoscere episodi di truffe e raggiri. È stata infatti presentata nella Questura di Rovigo la nuova campagna informativa "Truffe Impariamo a riconoscere il problema per agire in sicurezza", per sensibilizzare i cittadini del Veneto e della provincia di Rovigo.

Un fenomeno in costante crescita, con l’obiettivo di promuovere la prevenzione, soprattutto tra la popolazione più anziana, individuare i raggiri, far conoscere gli strumenti per denunciarli e costruire un filo diretto con le forze dell’ordine. A partire dal 12 aprile inizierà in tutta la provincia di Rovigo, così come nelle altre province del Veneto, una campagna porta a porta che diffonderà direttamente nelle case dei cittadini il messaggio attraverso opuscoli informativi che hanno il compito di creare consapevolezza, fornire indicazioni pratiche e ricordare i numeri utili a cui rivolgersi per denunciare una truffa. Nel volantino trova inoltre spazio la promozione di YouPol, l’App della Polizia di Stato, che permette alle vittime di fare segnalazioni, anche in forma anonima, e ricevere indicazioni per gestire la situazione e procedere in sicurezza. A

Alla distribuzione dei flyer si affiancheranno delle giornate di sensibilizzazione all’esterno di alcuni punti vendita Despar, Eurospar e Interspar della provincia di Rovigo, durante le quali i cittadini potranno incontrare gli agenti della Polizia di Stato e ricevere da loro informazioni e indicazioni per affrontare questo problema e adottare le giuste misure di autotutela. La nuova campagna contro le truffe, ideata da Aspiag Service e sostenuta oltre che dalla Questura di Rovigo anche dalle altre Questure del Veneto, rappresenta la continuazione del percorso di collaborazione tra la concessionaria del marchio Despar e la Polizia di Stato, che nei mesi scorsi avevano unito le forze per promuovere in tutto il territorio regionale campagne informative contro la violenza di genere e il bullismo.

Il Questore di Rovigo, Giovanni Battista Scali, ha commentato: “questa collaborazione è il proseguo di altre campagne effettuate con Aspiag Service volte ad affrontare delicati ed importanti temi che riguardano il nostro territorio. Questa campagna che riguarda le truffe agli anziani, andrà a sensibilizzare i diretti interessati in quei luoghi normalmente non deputati a tale scopo ma da loro frequentati. Anche il periodo in cui viene effettuata è molto importante in quanto generalmente nelle stagioni primaverili ed estive vi è un aumento di questo reato, aumento determinato dal fatto che con l’allungarsi delle giornate e delle temperature più miti, le persone anziane sono più predisposte alla vita sociale ”.

“La nuova campagna informativa che presentiamo oggi è il terzo appuntamento di una collaborazione iniziata lo scorso anno con le sette Questure del Veneto - ha detto il direttore regionale Aspiag Service per il Veneto Giovanni Taliana - . Dopo aver affrontato i temi della violenza di genere e del bullismo, con questa nuova campagna abbiamo scelto di toccare una problematica in costante aumento come quella delle truffe e dei raggiri che colpisce tutti i cittadini e in particolare la fascia di popolazione più anziana. Quella con la Polizia di Stato è una collaborazione in cui crediamo molto per il suo valore civico che ci dà la possibilità di lavorare al fianco delle istituzioni e affermare con un gesto concreto il nostro essere azienda vicina al territorio e alle sue persone. Questa iniziativa si inserisce nel più ampio filone di marketing sociale che la nostra azienda persegue con grande impegno nelle regioni in cui è presente, con l’obiettivo di creare legami sempre più stretti con le comunità in cui si inserisce”.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?