Rovigo, 15 luglio 2020 – Nicola Elias Rigato, 28 anni, lavora tra Rovigo e Modena come insegnante di pianoforte ed è anche vicepresidente dell’associazione musicale For. Circa un anno fa aveva iniziato a scrivere un brano dal
titolo ‘Left alone’ . Poi a fine febbraio è arrivato il Coronavirus e nel periodo di lockdown l’ha ultimato.

"Proprio durante la quarantena – racconta l’artista – è uscito il singolo su Spotify, ed un editore estone, Terentyev Publishing, ha deciso di pubblicarlo. E devo dire che l’edizione di Terentyev è qualcosa di stellare. Una volta pubblicato il video su Youtube, altri colleghi hanno visto il brano ed hanno iniziato a caricare le loro performances. Ogni giorno ricevevo i video dei pianisti, ed era stupendo. Quando ho montato i video tutti assieme, curando con massima attenzione l’incastro tra di loro, mi sono fermato ad ascoltare. E devo dire che mi sono molto commosso. È incredibile come con i pianisti da diverse parti del mondo, abbiamo creato una magia unica, raccontando questa poesia collettiva, ognuno dando il meglio di sè con una sola mano, ma con tutta l’attenzione, la cura, l’amore che un musicista sa mettere".