Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Covid Veneto oggi, il bollettino del 5 maggio. Contagi in rialzo: Treviso in testa

Con un migliaio di casi in più rispetto a ieri, oggi sono 5.344 i tamponi positivi. Scende il dato degli attuali contagiati che, al netto degli oltre 8.400 guariti, arriva a 63.094  

Venezia, 5 maggio 2022 – L’ago della bilancia continua a oscillare, dopo la discesa di ieri a 4.468 casi, oggi numeri in risalita con migliaio di positivi in più in tutta la regione. Sono 5.344 i tamponi positivi esaminati in Veneto, mentre scendono i duemila unità le persone attualmente contagiate che oggi arrivano a 63.094, di cui meno meno un migliaio ricoverato in ospedale e tutti gli altri 62.186 in isolamento domiciliare. Sono 8.442 i veneti risultati guariti nelle ultime 24 ore.

Covid Veneto, la fotografia di oggi:

Covid Veneto, i dati del 5 maggio 2022
Covid Veneto, i dati del 5 maggio 2022

Il bollettino del 5 maggio 2022

I dati più alti di oggi si registrano nella provincia di Treviso, che traina la risalita veneta e in un solo giorno passa dai 401 contagi di ieri ai 1.539 nuovi casi di oggi, e Padova con poco più di un migliaio di test risultati positivi: fortunatamente perde il primato, almeno per un giorno, i zona più a rischio Covid.

Si registrano anche 6 vittime (-3), con il totale dei morti dall’inizio della pandemia ad oggi che sale a 14.492. Prosegue la discesa dei dati ospedalieri, con 873 ricoveri in area medica (-11), mentre sale a 35 l’occupazione delle terapie intensive, anche se di un solo posto letto occupato in più. Il bilancio complessivo dei casi verificati a partire dal febbraio 2022 è ormai arrivato alla soglia di 1.689.640.

Approfondisci:

Mascherine e variante Omicron, Crisanti: "Inutile la tolleranza zero"

Veneto, la media dei contagi: scende a -0,7%

Nell'ultima settimana in Italia scendono i contagi da Covid-19 (-8,9%), con i nuovi casi che vanno sotto quota 400 mila, a fronte di un numero stabile di tamponi totali. Calano anche i decessi (-7%) che passano da 1.034. a 962 in 7 giorni (98 riferiti a periodi precedenti). Questi i dati del monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe per la settimana 27 aprile-3 maggio 2022.
In 18 Regioni – riferisce il report – si rileva una riduzione percentuale dei nuovi casi (dal -0,7% del Veneto al -18% del Lazio), mentre si registra un incremento in Lombardia (+0,7%), Friuli-Venezia Giulia (+5%) e Piemonte (+7,4%).

"Tutti gli indicatori – spiega Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe – sono sostanzialmente in una fase di plateau con lieve tendenza discendente. Tuttavia, indipendentemente dallo spartiacque normativo del 1° maggio, la circolazione del virus rimane molto elevata, oltre che ampiamente sottostimata: più di 56mila nuovi casi in media al giorno, tasso di positività dei tamponi antigenici al 16% e quasi 1,2 milioni di positivi. Ecco perché, indipendentemente da obblighi e raccomandazioni, mantenere la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati o poco aerati, rimane una strategia indispensabile per ridurre la circolazione virale e proteggersi dal contagio".

"Dopo il rimbalzo della scorsa settimana – continua Cartabellotta – tornano a scendere i nuovi casi settimanali (8,9%), che si attestano a quota 395mila con una media mobile a 7 giorni di 56mila casi giornalieri, a fronte di un numero stabile di tamponi totali".

I dati nelle province venete

L’oscillazione più forte è stata rilevata nella provincia di Treviso, dove in un solo giorno i casi passano dai 401 di ieri ai 1.539 di oggi, con 9.685 contagi in tutto. Migliora la situazione tamponi nella zona di Padova, anche se resta quella con il più alto numero di persone in isolamento: 11.550 in tutto, di cui 1.005 scoperti nelle ultime 24 ore.

Nell’area allargata di Venezia, con i Comuni della Città metropolitana, la tensione si allenta: sono stati processati 776 tamponi positivi, ieri erano 860, e scende anche il conto delle persone attualmente in isolamento, che passa dai 9.512 di ieri ai 9.293 di oggi. Nelle ultime ore, Vicenza si attesta sugli 11.135 positivi in isolamento, di cui 837 riscontrati dai tamponi di ieri.

Continua l’oscillazione dei casi anche nella provincia di Verona, con 759 nuovi positivi e 8.945 contagi totali. I dati più bassi di tutto il territorio regionale continuano a essere nelle zone della costa rovigina e sulle aree dolomitiche del Bellunese. A Rovigo, infatti, oggi ci sono soltanto 214 casi e 2.494 attuali positivi, mentre a Belluno i contagi sono 139, per un totale di 1.566 residenti in isolamento.

Vaccini, leggerissimo rialzo

Ieri in Veneto c’è stato un leggerissimo rialzo delle somministrazioni dei vaccini, con 177 dosi in più rispetto a ieri, per un totale di 760 veneti vaccinati. Si tratta prevalentemente di terze dosi: 653 i booster inoculati, solo 18 le prime dosi e 89 le seconde.

La popolazione ad aver ricevuto due dosi è l'88,8% del totale e quella con la terza dose il 74,8%, stesse percentuali di ieri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?