Covid, accessi limitati a Venezia e Mestre in caso di assembramento: i dettagli
Covid, accessi limitati a Venezia e Mestre in caso di assembramento: i dettagli

Venezia 29 Aprile 2021 - Per evitare che aumentino gli assembramenti e che si aggravi la diffusione di Covid 19, a Venezia e a Mestre sarà data facoltà alla Polizia Locale di chiudere straordinariamente alcune delle vie solitamente più trafficate in caso di assembramento nei prossimi due fine settimana, dalle 15 alle 22. La decisione è stata presa anche a seguito dell’ordinanza n.11 del 9 febbraio 2021 del presidente della Giunta regionale del Veneto secondo cui: “I sindaci dispongono la chiusura al pubblico di strade o piazze nei centri urbani (ai sensi dell’art.1, comma 5, DPCM 14.01.2021) allorquando valutino sussistere il rischio di assembramento, per tutta la giornata o in determinate fasce orarie, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private".

Le aree oggetto di possibili chiusure a Venezia

Fermo restando che è sempre garantito il transito agli addetti agli esercizi commerciali aperti e ai cittadini con abitazioni nelle strade interessate, nella Serenissima  la Polizia locale avrà la facoltà di vietare e in ogni caso regolare l’accesso ad alcune aree della città nelle seguenti zone: Sestiere di Cannaregio - Fondamenta degli Ormesini - Fondamenta della Misericordia da Ponte San Girolamo a Ponte San Marziale; Sestiere di San Polo - Campo San Giacomo (in vulgo San Giacometto), Campo della Naranseria, Campo Cesare Battisti (già Bella Vienna) e calli e portici limitrofi; Sestiere di Dorsoduro Campo Santa Margherita e calli, ponti e campielli limitrofi (domenica 2 e 9 maggio 2021, nella fascia oraria aggiuntiva dalle 11 alle 15).

Timori di assembramenti anche a Mestre​

Le zone che potranno essere oggetto di restrizioni a Mestre invece, in caso di grande afflusso di persone che impedisca il distanziamento, sono: Riviera XX Settembre e vie limitrofe; Mestre, Piazzale Donatori di Sangue e Calle Giovanni Legrenzi. Eventuali violazioni saranno punite con le sanzioni amministrative pecuniarie previste per legge. L'ordinanza è pubblicata nell'Albo pretorio e sul sito del Comune di Venezia.