Ancona, 27 luglio 2016 - E se invece che rincorrere i mostriciattoli Pokémon rincorressimo musei, opere e monumenti? L’alternativa marchigiana al gioco per smartphone che sta spopolando in tutto il mondo è già pronta, si chiama Artwalks ed è stata presentata ad Ancona: si tratta di un’app multimediale gratuita (proprio come Pokémon Go), una guida alla scoperta di luoghi di interesse culturale; una volta raggiunti, si potrà comporre una cartolina personalizzata da inviare o da condividere tramite social e mail.

Si potrà provare in anteprima l’app, dopo averla scaricata sul proprio telefono, dopodomani ad Ancona durante una camminata creativa in compagnia della guida turistica Raffaela Gattini. Punto di ritrovo in piazza della Repubblica, davanti al Teatro delle Muse, alle 18.30. Sono quattro le città che è possibile esplorare grazie alla app Artwalks: Ancona, Ascoli Piceno (nella foto piccola Piazza del popolo), Fermo e Matelica, ognuna con nove luoghi di interesse. Nel capoluogo ci sono ad esempio il Passetto, la cattedrale di San Ciriaco, il Teatro delle Muse, la lanterna rossa (nella foto grande): una volta toccata la prima meta (la app guida e geolocalizza tramite Gps) si può iniziare a comporre la cartolina, che poi andrà personalizzata con le illustrazioni e le fotografie degli artisti che hanno preso parte al progetto, ideato dall’organizzazione Sineglossa e realizzato grazie al contributo della Regione Marche. Tra questi Claudia Palmarucci, Lisa Gelli, Moira Ricci e Francesca Tilio.

Camminando fino al secondo punto si ha accesso al retro della cartolina, da personalizzare con una tra le poesie inedite sulla città, composte da Renata Morresi, Franca Mancinelli, Luigi Socci e Maurizio Giudice. Infine una volta raggiunta la terza meta si potrà affrancare la cartolina con un selfie e finalmente inviarla ai propri cari sui social network o tramite WhatsApp e canali privati.

Il progetto vede anche il coinvolgimento di oltre venti artigiani e botteghe, protagonisti dei vari sfondi delle cartoline: c’è ad esempio il calzaturificio, il cappellificio, la legatoria e la piccola sartoria, un modo per promuovere anche delle Marche manifatturiere e creative regalando souvenir digitali da collezionare e condividere. «Artwalks è un modo per coniugare la professionalità di eccellenze artistiche contemporanee con i settori del turismo e dell’artigianato – ha dichiarato Federico Bomba, direttore di Sineglossa – per un progetto integrato che racconta la migliore tradizione marchigiana». «La Regione ripone particolare attenzione al sistema produttivo manifatturiero del settore artigianato artistico, del turismo, della green economy e del territorio – il commento dell’assessore regionale Manuela Bora –: le proposte progettuali finanziabili, come quella di Sineglossa, sono strategiche per la promozione delle eccellenze dei settori produttivi».