Bologna, 28 gennaio 2017 - Il weekend di Art City, SetUp e Arte Fiera chiude in bellezza dopo la grande White Night. Per domenica sono in programma tantissimi eventi tra mostre, incontri e “dibattiti fotografici” mentre l'esposizione delle galleria in Fiera resterà aperta anche lunedì dalle 11 alle 17 (guarda qui le dieci opere da non perdere).

In città – Oltre alle esposizioni già inaugurate durante i giorni precedenti, il primo appuntamento è alle 10 con la mostra “Viva l’Italia” di Mark Nash al Museo civico archeologico in via De' Musei 8. Sempre alle 10 un'altra valida alternativa sono le mostre ad ingresso gratuito “Lavoro in movimento. Lo sguardo della videocamera sul contemporaneo sociale ed economico” al MAST in via Speranza 42 e  "Oltreprima - La fotografia dipinta nell’arte contemporanea" curata da Fabiola Naldi e Maura Pozzati alla Fondazione del Monte in via delle Donzelle 3.

Alle 10,30 invece è possibile visitare gratuitamente allo Spazio Testoni in via D’Azeglio 50 la mostra “De Visu” di Massimiliano Galliani. Inoltre, su appuntamento e ad ingresso gratuito domenica è possibile visitare anche la mostra di Urs Lüthi  "Art is the Better Life" alla OTTO Gallery di via D'Azeglio 55. 

Il Giorno della Memoria si è appena concluso, è quindi giusto continuare a lavorare per la pace e il dialogo. Al Museo ebraico, fino al 26 febbraio (oggi apertura 10-18) è esposta l'opera "Le Lacrime di Dio" di Ariela Böhm di fede ebraica, Elvis Spadoni cristiano e il Sukun Ensemble di credo islamico.

Per chi ha voglia di spingersi fuori porta, in mezzo al verde, suggeriamo una passeggiata alla bellissima Villa delle Rose, nell'omonimo parco di via Saragozza. Oggi (dalle 12 alle 20) è l'ultimo giorno di apertura per la mostra Villa delle Rose 1936, curata da Uliana Zanetti e Barbara Secci che celebra il centenario della donazione di Villa delle Rose al Comune da parte della contessa Nerina Armandi Avogli  a cui è intitolata la scuola elementare adiacente al parco.

Anche oggi dalle 14 alle 20 è aperta la visita della mostra 'Saldi d'Autore' organizzata dalla cooperativa Società Dolce in via Mentana. 

Nel pomeriggio un appuntamento da non perdere è alle 17 al Mambo in via Don Minzoni 14 con “Corpo sensibile”, una rassegna di video-documentari di giovani artisti italiani a cura di Marco Bertozzi. Per i più golosi, invece, da domenica inizia il tour di Sweet Bologna, il contest culinario organizzato in collaborazione con il Resto del Carlino che vuole portare in giro per il mondo le innovazioni della pasticceria bolognese: dalle 17 in poi alla Maison Madeleine in via Dal Luzzo 4 ab i visitatori potranno ammirare la mostra interattiva di Mattia Caracciolo e conoscere i due dolci vincitori dell'edizione di quest'anno, "La Turrita" e "La nuova pinza". Sempre alle 17 all'Opificio Golinelli ci sarà il laboratorio artistico "La materia si trasforma" con Luca Trevisani. 

Anche domani sera al cinema Lumière di piazzetta Pier Paolo Pasolini 2/b ci terrà un programma di proiezioni speciali. Alle 18 ci saranno “Les genies de la grotte chauvet” di Christian Tran, “Picasso. Naissance de l’icone” di Hopi Lebel e “Take me home” di Abbas Kiarostami. Alle 20,30 invece ci sarà “Il curioso mondo di Hieronymus Bosch” di David Bickerstaff e Phil Grabsky.

Se non ci siete ancora stati, merita sempre una visita il il Museo per la Memoria di Ustica che ospita l'installazione permanente A proposito di Ustica, realizzata da Chrisitan Boltanski per non dimenticare le 81 vittime della strage ancora misteriosa attraverso altrettante luci che dal soffitto del museo si accendono e si spengono al ritmo di un respiro.

image

È importante ricordare che in città sono presenti anche gli eventi off di SetUp Contemporary Art Fair  (leggi qui tutti gli appuntamenti. Già da mercoledì gallery, ristoranti e store ospitano accattivanti mostre contemporanee di autori italiani e internazionali. Tra i 38 appuntamenti sono da ricordare “Pa(e)saggi” a cura di Gioacchino Montagna presso l’atelier Carmen Avilia in via Fondazza 17/b (dalle 11 alle 22), “Tableau Vivant” di Elena Fregni presso la Casetta dell’Artista in via Cesare Battisti 9 (su prenotazione), “Ciclismo Epico” presso Dynamo – La Velostazione (dalle 18 alle 22,30) e al Cafè de la Paix in via Collegio di Spagna 5 la mostra collettiva “Progettare fotografie” (dalle 10 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30).

SetUp Contemporary Art Fair – Per l’ultima giornata le gallerie espositive saranno visitabili dalle 12 alle 22.
Per quanto riguarda gli appuntamenti fissi, invece, a partire dalle 14:30 fino alle 19 ogni ora e mezza inizieranno i cicli di atelier-laboratori per l'infanzia a cura di Beatrice Calia e alle 15 ci sarà l’assegnazione del premio Tiziano Campolmi con Avv. Andrea Benericetti, presidente associazione Tiziano Campolmi, e con le due direttrici di SetUp Simona Gavioli e Alice Zannoni.

Arte fiera – Al polo fieristico, invece, la giornata inizia alle 11,30 con il “Monitoring art achive” di Benedetta Bodo di Albaretto con l’ospite Massimo Sella.
Alle 12, invece, ci sarà l’artist lectures di Chiara Vecchiarelli con David Bernstein.
Dalle 12,45 alle 13,45 sarà possibile assistere all’incontro “Arte e moda dagli anni ottanta a oggi” con Mariuccia Casadio, curator e art consultant di Vogue Italia.
Mentre dalle 14,30 fino alle 17,15 si terranno quattro dibattiti a cura di Stefano Graziani dedicati al tema della fotografia.
Ultimo appuntamento alle 17,30 con l’artist lectures di Chiara Vecchiarelli con Olof Olsson.

LEGGI ANCHE: Palazzo Bernaroli si accende con il 'P-Art-Y' di Laurent-Perrier  e guarda le foto.