Bologna, 17 luglio 2017 - Perso Ezio a gennaio e persa una settimana fa Emanuela, Sophie cerca una nuova casa. Ma soprattutto cerca chi possa adottarla, alleviandole la sofferenza di essere rimasta orfana, in soli sei mesi, di entrambi i suoi padroni. Questa è la storia di Sophie, una gatta a suo modo speciale.

Perché Sophie è la dolcissima felina che si è accovacciata per anni sulle gambe di Ezio Pascutti, il mitico bomber del Bologna del settimo scudetto che si è spento a gennaio a 79 anni, e su quelle di sua moglie Emanuela. Morto Ezio a Sophie era rimasta la moglie del campione, che però se n’è andata pure lei all’inizio di luglio. La gatta, che ha 12 anni, pesa 8 chili e gode di ottima salute, ha sempre vissuto nella casa in cui i coniugi Pascutti abitavano fin dagli Anni ’60, all’angolo tra via Lame e via Riva Reno.

Sophie, la gatta del compianto bomber Ezio PascuttiDai primi di luglio la gatta si trova invece a Loiano, nell’appartamento che anche quest’anno Emanuela aveva preso in affitto per l’estate. Ma ora purtroppo le cose sono cambiate. Fino a fine agosto Sophie resterà a Loiano, accudita dalla padrona di casa Ersilia e dall’onnipresente Fabio, angelo custode dei Pascutti tra i monti dell’Appennino.

Dopodiché Alessandra, la figlia di Ezio ed Emanuela che possiede già due gatti e non può allargare la sua colonia felina, dovrà trovarle una sistemazione. Sophie è l’ultima erede del solido rapporto tra i Pascutti e gli animali. Il primo è stato Rudy, un cagnolino che si è spento all’età di 15 anni. Poi è stato il turno di Prince, una gatta raccolta in una strada di campagna e vissuta pure lei tre lustri. Sophie è arrivata 12 anni fa, ma adesso è sopravvissuta ai suoi padroni. Chi volesse prendersene cura può inviare una mail a: alepascutti@icloud.com.