Bologna, 1 agosto 2017 - Il tribunale della Libertà di Napoli ha scarcerato Domenico Sangiorgi, l’ex direttore di una filiale della Cassa di Risparmio di Ravenna arrestato dalla Guardia di Finanza di Bologna il 12 luglio nell’ambito dell’inchiesta ‘Omphalos’ della Procura di Napoli. Nei suoi confronti era stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione di tipo camorristico, di cui la difesa, gli avvocati Chiara Rinaldi e Antonio Petroncini, avevano chiesto l’annullamento ai giudici del Riesame.

In sostanza era accusato di aver gestito operazioni bancarie a favore di esponenti del clan Puca quando dirigeva una filiale bolognese.

Sangiorgi è uscito dal carcere di Bologna in serata, a quanto si apprende senza alcuna misura cautelare. Gli avvocati Rinaldi e Petroncini hanno sostenuto nell’udienza di ieri a Napoli che nulla di quanto riportato nelle imputazioni trova riscontro negli atti di indagine.