Bologna, 19 marzo 2017 - Il Bologna spazza via le nuvole da sopra il Dall'Ara vincendo 4-1 in rimonta contro il Chievo. Passati in svantaggio sul finire del primo tempo per il gol di Castro, contestato dai calciatori rossoblú e dai 20 mila tifosi presenti sugli spalti ma regolare, i ragazzi di Roberto Donadoni avevano visto il cielo oscurarsi, ma grazie ad una ripresa di grande grinta, convinzione e concentrazione sono riusciti a tingerlo nuovamente d'azzurro ribaltando il risultato.

A firmare la vittoria Verdi, Dzemaili con una doppietta e Di Francesco, entrato a 30' minuti dalla fine quando il Bologna era ancora sotto 1-0. Il numero 14 rossoblú ha dato quell'imprevedibilità e quella freschezza che Krafth non era riuscito mai a portare nel 3-5-2 scelto dal tecnico rossoblú per contrapporsi al 4-3-1-2 schierato da Maran con la coppia Inglese-Pellissier a guidare l'attacco veronese (leggi qui il tabellino).

La gara vive subito di tanti ribaltamenti di fronte, ma sono pochissime le occasioni da rete da una parte e dall'altra. La piú nitida ce l'ha al quarto d'ora Dzemaili che da pochi passi dalla porta avverario spedisce alto l'assist di Krejci. Risponde due minuti piú tardi la formazione ospite con Radovanovic. L'ex bolognese da fuori area prova a sorprendere Da Costa ma il portiere rossoblú, seppur con qualche affanno, si rifugia in angolo. Il Bologna ci prova ancora con Verdi che si fa 40 metri palla al piede ma arrivato in area di rigore calcia alto. A sbloccare le due squadre serve un episodio che arriva al 40' in favore del Chievo: Inglese dopo un contrasto con Helander in area riesce a far arrivare il pallone a Castro che, apparentemente in posizione di fuorigioco, ma partito in realtà dietro Krafth, supera Da Costa con un tocco sotto. Si va cosi all'intervallo con i rossoblú in svantaggio.

Nella ripresa arriva però la reazione dei padroni di casa. Dopo appena 4 minuti Destro lanciato perfettamente da Krejci a tu per tu con Sorrentino spreca una nitidissima occasione, ma al 16' ancora Krejci serve Verdi al centro dell'area. l'attaccante, festeggia la convocazione in Nazionale, fulminando Sorrentino e pareggiando l'incontro. I padroni di casa non si accontentano e al 27' Di Francesco pennella un cross che Dzemaili in tuffo di testa trasforma in oro. I giocatori del Chievo non sono piú in campo, mentre il Bologna trova coraggio e dopo aver sprecato un'opportunità con Krejci chiude i conti al 45 ancora con Dzemaili servito dopo una bruciante ripartenza da Verdi. Tre minuti piú tardi Di Francesco, servito da Maietta arrotonda il risultato. Il Bologna bossa il successo della scorsa settimana contro il Sassuolo, questa volta davanti ai suoi tifosi e si gode la sosta con 3 punti in tasca.