Bologna, 14 novembre 2017 - Emozione alla presentazione ufficiale del più grande parco agroalimentare del mondo ai tantissimi vip bolognesi ed emiliano-romagnoli presenti alla serata, in attesa dell'arrivo del premier Gentiloni per il taglio del nastro ufficiale che aprirà le porte di Fico a tutti. 

image

Oscar Farinetti ha aperto le danze ringraziando la folla dei presenti: "Abbiamo dedicato questa serata a Bologna e all'Emilia Romagna - ha spiegato - e sono molto contento che siate venuti in tanti. Il tema è semplice: raccontare il cibo partendo dall'inizio e non più dalla fine, dalla terra e non dagli chef e dalla tavola. E noi qui abbiamo pensato questo tema in grande, anzi in modo esagerato".

Farinetti ha ricordato che, una volta a regime, a Fico ci si attendono 6 milioni di visitatori. "Questo è un grande regalo, che poteva nascere solo dalla follia di grandi imprenditori e manager. Qui c'è un perfetto connubio tra agricoltura e ambiente - ha continuato il ministro Gian Luca Galletti -. Questa è una meravigliosa giornata per Italia e per città".

LO SPECIALE FICO: tutto quello che c'è da sapere

Fico-Eataly World impegna oltre 150 aziende italiane, dal Nord al Sud del Paese, di ogni tipo e dimensione: cooperative e consorzi, grandi gruppi e piccoli artigiani. Giuseppina Gualtieri, presidente Tper, che  dal pomeriggio del 15 ha organizzato la linea F, il bus che portarà a Fico: "Noi ci siamo con il meglio del nostro impegno sui trasporti. Mezzi ibridi di 18 metri. Servizio operativo ufficialmente da domani". 

E se Andrea Cornetti di Prelios, la cassaforte di Fico, sottolinea che il parco è "un investimento per noi e per i nostri figli", l'imprenditore Alessandro Bonfiglioli sottolinea che "è una grande gioia e sfida continua: i numeri di stasera sono un segnale molto positivo". 

ANTEPRIMA: ECCO I VIP PRESENTI / FOTO

Il presidente della Fondazione Fico, Andrea Segré, grande sostenitore del progetto fin dall'inizio sottoliena l'anima green del parco: "L'abbiamo reso sostenibile con un impianto fotovoltaico. Questo è grande progetto di educazione alimentare: il cibo rappresenta nostro futuro e nostra salute". 

L'Ad Tiziana Primori si è soffermata sulla location: "Questa posto ha anima, passione e storia grazie al nostro architetto Thomas Bartoli". Infine, il sindaco Virginio Merola: "Lavoriamo bene perché lavoriamo insieme. Speriamo che quello che accade stasera faccia la storia. Siate orgogliosi di questa comunità".