Roseto (Teramo), 19 maggio 2017 – Buona la prima in Abruzzo. La Virtus si impone a Roseto, 83-91 e si riprende quel vantaggio che aveva perso domenica scorsa, al PalaDozza, quando si era lasciata sorprendere in casa, da una formazione abruzzese tonica e decisa. C’è da lottare e sudare fino alla fine, ma la Segafredo dimostra di avere un’anima e un cuore perché deve vincere almeno due o tre volte questa partita. Mostra subito i muscoli la Bologna bianconera che parte decisa, 2-11, ma basta un minuto di sospensione chiamato da Di Paolantonio per ritrovare subito la parità o quasi, 10-1. Si va a strappi, con la Virtus che morde in difesa e vola in attacco. Michael Umeh, ancora una volta non molto preciso al tiro, ha il pallone per il possile +21, ma la sua tripla, sul 20-38, è fuori bersaglio e la solita Roseto torna sotto con un parziale di 9-0.

Si vede Gentile, si fa sentire Lawson che i compagni cercano con puntualità. Ma è tutta la Virtus a dimostrare di avere qualcosa di più, nonostante Fultz, tra i padroni di casa, abbia una mira letale, nonostante Valerio Amoroso voglia farsi rimpiangere come ex.

Andata al riposto sul +13, la Virtus trova subito il +15, ma si blocca subito, tanto che grazie a tre tiri liberi di Amoroso Roseto trova anche il -3, 51-54. La Virftus prova ancora a scappare, le triple di Ndoja la riportano a +9, 59-68, ma la partita è lunga. Si scalda Mei, fa canestro Smith: è 68-70 a 5’26’’ dalla fine. Vola una bottiglietta in campo, gli arbitri sospendono per qualche minuto la gara. I giocatori prendono la via degli spogliatoi, poi rientrano. E’ la Virtus a rientrare più fredda. L’ultimo contatto è siglato ancora da Amoroso, 70-72, poi Gentile e Umeh scappano. Domenica, probabilmente alle 18 (ma il passaggio del turno di Ravenna che elimina 3-0 Verona potrebbe cambiare qualcosa), gara-quattro sempre in Abruzzo. La Virtus, se possibile, vorrebbe chiudere i conti.

I tabellini

Roseto 83

Virtus Bologna 91

SHARKS ROSETO: Fultz 10, Smith 13, Sherrod 15, Amoroso 19, Casagrande 9,Piazza 3, Radonjic, Fattori, Mei 14, Cantarini ne, D’Eustachio ne. All. Di Paolantonio.

SEGAFREDO BOLOGNA: Spissu 9, Umeh 11, Rosselli 14, Ndoja 12, Lawson 20, Gentile 16, Spizzichini 4, Michelori 3, Bruttini2, Penna ne, Oxilia ne. All. Ramagli.

Arbitri: Bartoli, Pazzaglia, Pepponi. Note: parziali 19-28; 32-45; 57-62.

Tiri da due: Roseto 13/30; Virtus Bologna 20/32. Tiri da tre: 15/29; 12/20. Tiri liberi: 12/15; 15/19. Rimbalzi: 29; 23.