Macerata, 3 dicembre 2017 - Una questione economica irrisolta avrebbe scatenato un’aggressione, ieri mattina a Monte San Giusto. A farne le spese è stato un pensionato di 76 anni, preso a bastonate da un cinquantenne in mezzo alla strada.

La questione tra i due si trascina ormai da diverso tempo, con un risentimento sempre crescente da parte del cinquantenne, di origini foggiane ma da tempo residente qui. Da qualche giorno l’uomo aveva iniziato a cercare l’anziano, un ex elettricista conosciuto in paese, passando spesso dalle parti di casa sua. Ieri mattina, intorno alle 11, l’ha visto mentre camminava in via Valle, vicino al bar Vogue, nell’abitato di Monte San Giusto; è sceso dall’auto e subito è nata una discussione. In ballo ci sarebbero dei lavori per un garage, che non sarebbero stati pagati: il foggiano avrebbe rivendicato dei soldi, che l’altro non avrebbe voluto dargli ritenendo la sua pretesa del tutto infondata. Dalle parole purtroppo si è passati alle mani. Il 50enne avrebbe aggredito l’anziano prendendolo a calci e pugni, e poi avrebbe tirato fuori un bastone dall’auto e lo avrebbe picchiato anche con quello.

Alcuni passanti avrebbero visto la scena, e avrebbero diviso i due prima, per fortuna, che il pensionato riportasse lesioni irreparabili. Qualcuno intanto chiamava i soccorsi. Mentre il pensionato veniva portato al pronto soccorso di Macerata per gli accertamenti del caso, l’altro è andato da solo in caserma dai carabinieri: passato il momento d’ira, ha capito di aver commesso una sciocchezza.

In ospedale, al 76enne è stata data per il momento una prognosi di venti giorni per le botte prese. L’altro invece, identificato dai carabinieri Monte San Giusto e Corridonia – intervenuti di rinforzo ai colleghi in via Valle – è stato denunciato per lesioni aggravate. I due protagonisti della vicenda sono piuttosto noti in paese; nessuno di loro ha mai avuto problemi con la giustizia.

Le indagini sono in corso per ricostruire i contorni della vicenda.