Modena, 28 dicembre 2017 - Per la gioia di sciatori, amanti delle ciaspole e degli sport invernali in montagna, è arrivata puntuale, come annunciato dalle previsioni, nuova neve fresca in Appennino. Tra le precipitazioni di oggi e di ieri, si sono accumulati in quota – oltre i 1500 metri di altitudine – circa 30 centimetri di neve, che si aggiungono al manto ormai già consolidato.

Qualche centimetro è sceso anche a quote collinari, imbiancando nuovamente i paesaggi anche a Pavullo e Serramazzoni. Funzionano a pieno regime le stazioni sciistiche dell’Appennino modenese, aperte no stop in questi giorni natalizi. Il comprensorio del Cimone è completamente operativo: sono aperte tutte le stazioni – Passo del Lupo, Cimoncino, Polle, Montecreto – e tutti i collegamenti.

"Sulle piste, grazie alla neve fresca e alla neve programmata prodotta – spiega il presidente del Consorzio Cimone, Luciano Magnani – possiamo contare su un manto che va da 90 centimetri a 1,10 metri". Aperte tutte le piste anche a Sant'Annapelago (Pievepelago). Innevati e percorribili tutti gli anelli per lo sci nordico (una quarantina di km disponibili) al Centro fondo Boscoreale di Piandelagotti (Frassinoro). Aperta anche la stazione da discesa delle Piane di Mocogno (Poggio I e II, campo scuola e pista bob e slittini), oltre che il centro fondo Piana Amorotti.