"La Nasa ha comprato il nostro software". Ingegneri carpigiani alla conquista dell’America