Pesaro, 2 ottobre 2017 - Stava entrando nella scuola d'arte Mengaroni, con 21 grammi di marijuana nello zainetto, suddivisi in 11 dosi e in parte sciolti. Aveva anche uno spinello pronto all'uso e 179 euro in tasca alle 7.40 di mattina. Si era portato dietro anche un bilancino di precisione e un coltellino tutto fare.

Non mancava niente allo studente 18enne di San Giovanni in Marignano arrestato questa mattina dalla polizia e dalla guardia di finanza all'esterno della scuola d'arte Mengaroni, dove si stava dirigendo. Le fiamme gialle avevano dalla loro anche un cane antidroga, Ebro, pastore tedesco di 2 anni e mezzo, che ha annusato da lontano lo zaino pieno di droga del 18enne.

Il quale, alla vista di polizia e finanzieri, ha cercato di cambiare strada ma è stato bloccato. Gli hanno sequestrato anche il cellulare, e qui la sorpresa è stata doppia: aveva dei video in cui si vede mentre confeziona le dosi, le taglia, e le rende subito fruibili ai compratori. Un confezionamento che avviene all'interno della scuola, probabilmente sfruttando il quarto d'ora di ricreazione.  Domani ci sarà l'udienza di convalida dell'arresto a cui seguirà il processo per rito direttissimo. Il giovane risponde di detenzione di droga a fini di spaccio oltre al porto abusivo dell'arma.