Milano Marittima (Ravenna), 16 aprile 2017 – La serata di divertimento si è trasformata in un vero dramma per una ragazza del Forlivese. Venerdì la giovane, 22 anni, era andata a trascorrere la notte in discoteca a Milano Marittima. Poco prima delle tre l’incidente. La ragazza era salita a ballare su un complemento d’arredo utilizzato come una sorta di ‘cubo’, ma mentre si accingeva a scendere ha appoggiato la mano nel telaio che compone una struttura metallica coreografica a ovali e, scivolando, il dito è rimasto intrappolato.

La struttura metallica le ha così tranciato di netto il mignolo della mano destra. Erano circa le tre di notte quando sono stati chiamati i soccorsi. Subito anche il personale del locale si è prodigato per aiutarla e immediata è giunta sul posto un’ambulanza: la ragazza è stata trasportata d’urgenza al Policlinico di Modena, dove è stata operata per la sub-amputazione del mignolo e le è stata reimpiantata la falange recisa. Sul posto, venerdì notte, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Cervia e Milano Marittima per le indagini.