Parigi, 21 aprile 2017 - Un rodigino nell'inferno di Parigi. Alessando Balzan, 36 anni, pilota di auto da corsa di livello internazionale, plurititolato, giovedì sera si trovava in un ristorante tra l'Arc de Triomphe e gli Champes Elysees, teatro dell'ultimo attentato rivendicato dall'Isis. Balzan stava cenando con la fidanzata quando ha sentito spari, rumore di vetri che si rompevano, ha visto gente scappare e rifugiarsi anche lì dove si trovava, nel ristorante. Lui e la sua ragazza sono andati a nascondersi in cucina. “Non ho mai avuto tanta paura, sono stati momenti terribili – le sue dichiarazioni a caldo alla stampa –. Sembrava il terremoto. Non sapevamo cosa fosse successo”. Si trovava a Parigi per effettuare dei test con una Ferrari 488 in vista di una gara a Le Mans che dovrà disputare a giugno. Approfittando dei test si stava concedendo due giorni di relax.

Attentato di Parigi, cosa sappiamo finora