Rovigo, 20 marzo 2017 - E’ finito in manette per lesioni e maltrattamenti nei confronti della convivente. E’ successo l’atra sera in un appartamento di Rovigo, al termine di un diverbio per futili motivi, un 55enne ha colpito alla testa con una mazzetta da muratore la propria convivente 43enne.

Quest’ultima è riuscita a chiamare i carabinieri che sono intervenuti arrestando l’uomo. La donna ha detto che i maltrattamenti e le violenze duravano da tempo. Il 55enne si trova in carcere in attesa dell’udienza di convalida.