rovigo, 8 novembre 2017 - Dove non arriva Trenitalia, arriverà Italo di Ntv, la società del presieduta da Luca Cordero di Montezemolo. Da dicembre i treni Italo fermeranno alla stazione di Rovigo, con quattro servizi al giorno che collegheranno la città veneta alle stazioni di Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre, Padova, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Roma Termini, Roma Tiburtina e Napoli Centrale.

«Ci saranno – afferma Alessio De Battisti, direttore delle Relazioni Esterne Ntv – due collegamenti giornalieri da Rovigo verso Roma: uno alle 10.47 che raggiungerà la capitale all’ora di pranzo e uno alle 19.47, ideale per rientrare a casa in tarda serata. Inoltre dal Sud verso Rovigo saranno attivi sempre due servizi quotidiani: uno che partirà da Napoli alle 7.50 del mattino, con fermata alle 12.12 alla stazione di Rovigo e con partenza da Roma alle 16.15 e arrivo a Rovigo alle 19.12». Tutto ciò rientra tra le novità dell’orario invernale con nuove fermate per l’entrata in funzione di 12 nuovi treni. E la prima ad entrare nella rete Ntv sarà proprio Rovigo .

«Italo – conclude De Battisti – da sempre attento alle richieste provenienti dal territorio, aggiunge così una nuova meta al proprio network, continuando il suo processo di crescita e sviluppo che prevede per Rovigo un aumento dei collegamenti nel corso del 2018». Era da tempo che il Polesine si sentiva un po’ dimenticato da Trenitalia proprio per le scarse offerte dell’alta velocità sulla tratta Venezia-Roma : Rovigo attualmente non è servita dalle Frecce Rosse e chi vuole recarsi direttamente a Roma senza cambiare a Bologna si deve accontentare delle Frecce Bianche.

Il parlamentare Diego Crivellari è un utente abituale delle Frecce Bianche di Trenitalia. «Adesso – commenta –_ prederò Italo, almeno per provare l’offerta aggiuntiva. Il fatto che Ntv abbia preso questa decisione dipende dal fatto che Rovigo in effetti rappresenta un punto importante situato tra Padova e Bologna. Ora, un rodigino che vuole andare a Roma avrà meno problemi e magari pagherà di meno il biglietto». Gian Michele Gambato, presidente di Sistemi territoriali concorda sulla bontà della nuova offerta. «Dal punto di vista commerciale Ntv ha colto nel segno, si è inserita abilmente in tratte e orari lasciati scoperti da Trenitalia».