Al volante con una patente falsa. Scatta maxi multa di 5mila euro

Romeno di 45 anni nei guai. Il titolo di guida. gli era stato revocato. per una serie di reati. .

Al volante con una patente falsa. Scatta maxi multa di 5mila euro

Romeno di 45 anni nei guai. Il titolo di guida. gli era stato revocato. per una serie di reati. .

Al volante con una patente falsificata, una riproduzione talmente fedele che avrebbe potuto tranne in inganno gli operanti. Ma grazie ai controlli incrociati e all’attenta analisi effettuata dagli agenti della polizia locale di Falconara è stato possibile scoprire come, in realtà, il titolo di guida gli era stato ritirato nel suo Paese d’origine per una sfilza di reati. È andata davvero male a un 45enne di origine romena, domiciliato a Falconara, che nei giorni scorsi è incappato nei controlli di polizia stradale del comando cittadino della polizia municipale. L’uomo è stato individuato davanti alla stazione ferroviaria nel primo pomeriggio, mentre era alla guida di una Volkswagen Golf intestata a un conoscente, anch’egli residente in città. Quando ha esibito la patente stava quasi per ingannare gli agenti, perché il documento era abilmente contraffatto. Tuttavia alcune difformità notate dagli agenti hanno determinato ulteriori approfondimenti. Per il conducente ‘abusivo’ è quindi scattata una sanzione di 5mila euro per guida con patente revocata, oltre alla denuncia per l’esibizione del documento contraffatto agli operatori della polizia locale. Si tratta del secondo caso, nell’arco di pochi giorni, di persone straniere che esibiscono patenti false e quello che preoccupa il comando di polizia è che si tratta di documenti estremamente ben contraffatti e difficili da individuare. Considerando che gli originali hanno numerose misure antifalsificazione e che è impossibile provare a riprodurle se non da falsari molto esperti, ciò denota da parte degli utilizzatori una possibile contiguità ad ambienti criminali. Il primo episodio, come si ricorderà, si era verificato alla metà di marzo, ovvero quando un 40enne albanese, sorpreso alla guida senza patente di guida, si era presentato a Palazzo Bianchi con un altro titolo falso, al fine di farsi restituire la Ford Focus sulla quale viaggiava prima del sequestro del mezzo. Uno stratagemma che evidentemente non ha funzionato.