Ancona, 22 febbraio 2020 - «Le mascherine per evitare eventuali contagi da Coronavirus? La richiesta c’è ed è sempre in crescita ed ora, oltre a quelle classiche chirurgiche a tre veli, ci domandano anche quelle con il filtro. Dall’inizio del mese, ad esempio, ne abbiamo vendute 55 con il filtro e 300 senza". A riferirlo è Maria Ludovica Ferranti, tra le titolari della Farmacia dell’Orologio di piazza Roma. Ma qual è l’identikit del cliente?

Leggi anche Coronavirus, primo morto in Veneto

"Sono tra i più vari – prosegue –. Tre quarti delle richieste vengono da parte di gente che deve fare un viaggio all’estero e, per forza di cose, prenderà un treno o un aereo o comunque si troverà a trascorrere diverse ore in luoghi affollati. Richieste ci sono state fatte anche da persone che, espressamente, ci hanno detto di doversi recare a Milano dove sono stati riscontrati dei casi di contagio. Anche i gel igienizzanti vengono acquistati con frequenza rispetto a periodi precedenti. Questo mese – chiosa – ne abbiamo vendute una ventina di confezioni".

Leggi anche Coronavirus, caso sospetto. Le analisi: esito negativo

La richiesta dunque non manca "ma nonostante ciò non abbiamo notato quello che può essere definito un allarmismo. Piuttosto – sottolinea – è più un qualcosa di precauzionale. Ci sono clienti che di mascherine ne hanno acquistate anche una decina tutte insieme, probabilmente per fare una scorta. Ci siamo comunque trovati a doverne fare anche una scorta in maniera tale da poterle avere sempre in magazzino. In alcune occasioni, quando la vicenda Coronavirus è ‘esplosa’, abbiamo anche preso delle prenotazioni per poi avvisare quando erano disponibili in farmacia". Le mascherine c on il filtro sono poi un prodotto che "solitamente non trattavamo mentre l’espositore dei gel igienizzanti – prosegue – vista la richiesta, lo abbiamo messo direttamente sul bancone per facilitare anche il cliente".

false

Leggi anche Cosa sappiamo sul "contagio asintomatico"

Stessa cosa alla Farmacia Palmieri e Gaffuri di corso Garibaldi. "Ci viene espressamente richiesta la mascherina con il filtro piuttosto che quella chirurgica – spiega una dipendente – A febbraio ne abbiamo vendute una cinquantina e le abbiamo poi riordinate. Anche da noi di solito chi le acquista è perché deve mettersi in viaggio e vuole, in questo modo, stare più tranquillo mentre viaggia in aereo e comunque in un ambiente chiuso e al contatto con altre persone. Di solito poi – aggiunge – l’acquisto è sempre di due mascherine forse per tenerne una di scorta oppure per un famigliare". I prezzi delle mascherine chirurgiche partono dai 50 centesimi l’una mentre quelle con il filtro possono arrivare anche oltre i 10 euro a seconda che siano antibatteriche, antivirali, doppio o triplo filtro. Sulla salute però sembra non si voglia scherzare dato che i clienti delle farmacie sono molto decisi e non badano a spese in questi casi.

«Mascherina e gel igienizzanti sono importanti – afferma Nicola Zerbi, titolare della Farmacia Centrale di corso Mazzini – Gli acquisti vengono effettuati da chi si sposta in pullman, treno o aereo ed è consigliabile senza dubbio, in questi casi, essere forniti di mascherine. Senza dubbio è meglio un eccesso di zelo e, in ogni caso, è necessaria una certa cautela senza comunque enfatizzare troppo la cosa o creare allarmismi inutili. Mascherina e gel sono quegli accorgimenti basilari. Pensate alle superfici che tocchiamo quotidianamente e che sono state toccate da altri ma, soprattutto, pensiamo alle banconote che, probabilmente, sono tra le cose più sporche che maneggiamo quotidianamente".