Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Donato un carrello per le medicazioni a oncoematologia

La Round Table 42 Ancona insieme al Club 41 Ancona e alla onlus "Dentro il Sorriso", ha donato un carrello per le medicazioni al reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Salesi di Ancona. Il dono di estrema importanza per il reparto, data dal fatto che è uno strumento fondamentale per permettere agli infermieri di assistere in ogni momento i bambini del reparto, è stato consegnato alla presenza del direttore generale Caporossi, della responsabile del reparto dott.ssa Coccia, della caposala, di una rappresentanza degli infermieri, dei presidenti delle associazioni e del consigliere nazionale della Round Table Italia, il dott. Pellini. La donazione è stata possibile grazie agli sforzi delle associazioni e grazie al supporto della ditta Lanzoni di Bologna che ha sposato fin da subito la nobile causa riuscendo a far arrivare il carrello in tempi brevissimi, nonostante le difficoltà del momento storico. Durante la piccola cerimonia il direttore ha sottolineato come "grazie alla ricerca si stanno facendo enormi passi in avanti ma ancora ci sono tante cose da scoprire e da capire; la sanità pubblica da sola non riesce a far fronte a tutte le sue necessità. Ringrazio vivamente i ragazzi della Round Table 42 Ancona, che si sono impegnati per questo grande risultato e che se non ci fossero bisognerebbe inventarli".

"In ogni città in cui la Round Table è presente i ragazzi si danno da fare per portare avanti i valori del club" sottolinea inoltre il consigliere nazionale, "valori di amicizia e soprattutto di senso civico, riuscendo ad aiutare molte realtà come in questo caso". Il presidente della Round Table 42 Ancona, Raimondo Buzzo, ha inoltre evidenziato come sia fondamentale la collaborazione fra diverse associazioni per il bene della città. Parole ampiamente condivise anche dagli altri presidenti. Inoltre questo evento è stata l’occasione per il presidente della onlus "Dentro il Sorriso", Massimo Cagnoni, di annunciare che, grazie alla raccolta fondi effettuata durante il periodo di Pasqua, l’associazione riuscirà a donare anche un secondo carrello soddisfando così il bisogno del reparto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?