Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

Ecco il Festival del Parco, un mare di eventi

Presentato il cartellone dell’iniziativa che mancava dal 2013: escursioni, concerti e stand gastronomici sparsi in quattro Comuni

10 giu 2022

"Sarà una festa di tutti: cittadini, turisti, bambini, famiglie e quattro Comuni". Così Daniele Silvetti, presidente del Parco del Conero ha presentato il Festival del Parco che inizierà giovedì 23 giugno e sino al 22 luglio proporrà una moltitudine di eventi formativi, informativi, culturali ed enogastronomici. Tra questi, clou dell’iniziativa "Il Parco del Conero al Passetto", evento preliminare del festival, che si svolgerà a lato del Monumento ai Caduti, sabato 11 giugno. "Puntiamo a portare il Parco del Conero all’attenzione e alla sensibilità di Ancona e dei suoi cittadini – ha detto Silvetti – con una serie di eventi su quelle che sono le bellezze ambientali e culturali di questo territorio". Alle 18 di sabato, alla presenza della sindaca Valeria Mancinelli, ci sarà la presentazione della nuova cartellonistica informativa del Passetto dopodiché a piedi si andrà sino ai laghetti dove si terrà un incontro formativo sugli animali del Parco (anfibi e rettili). Alle 19.30 ci sarà la premiazione dei vincitori del Contest "Apericonero", aperitivo realizzato dagli studenti dell’Einstein-Nebbia di Loreto. La serata si concluderà con un concerto della storica band anconetana "Via Verdi" nel corso del quale il Monumento si illuminerà di verde. Giovedì 23 giugno alle ore 21, con l’inaugurazione del Teatro del Conero a Sirolo, davanti alla sede del Parco e alla presenza del giornalista e divulgatore scientifico Roberto Giacobbo, si aprirà il Festival che culminerà con la Festa del Parco (8-9-10 luglio) che mancava dal 2013 nella quale ci saranno anche stand gastronomici. Il ricco programma prevede anche convegni, presentazioni di libri a tema, escursioni. Sono previsti incontri e confronti con altre realtà delle aree protette delle Marche.

"Vogliamo portare il Parco ad Ancona – ha precisato Silvetti – non perché non esista, un quarto del territorio di Ancona è parco e il 50% del Parco è Ancona. Nel senso che lo vogliamo portare all’attenzione sociale e culturale della città attraverso eventi non convenzionali con il nostro modo di agire ma perché crediamo che questi possano attirare l’attenzione di tutti sui temi della sostenibilità e del rispetto della natura".

Una promozione che è soprattutto informazione e supporto ai quattro Comuni che detengono il territorio. Tra gli eventi l’Open day all’Archeodromo del Conero il 25 giugno. Un parco didattico, primo ad essere istituito in Italia, che è un museo a cielo aperto attraverso il quale si può fare un viaggio a ritroso nel tempo, calarsi nella vita quotidiana dei Piceni e approcciarsi all’archeologia sperimentale con visite guidate, laboratori per ragazzi, viaggi virtuali. Da segnalare la passeggiata, il 1 luglio, alle 18 al Lago Grande con "aspassobike" e il Centro Papa Giovanni, mentre alle 21 nella Chiesa di Santa Maria ci sarà Dante e le Marche, un viaggio tra poesia, immagini, musica e racconti. Tra le presentazioni di libri, il 3 luglio, "Siro e il mistero delle sue impronte" di Luca Natali e tra gli eventi musicali il concerto di Fraska, il 9 luglio al Teatro del Conero.

"Nel corso della Festa del Parco – come ha evidenziato il direttore Marco Zannini – verranno presentate la nuova carta geologica e quella escursionistica" E come ha precisato Filippo Invernizzi, responsabile dell’ufficio Cultura del Parco "sarà possibile vivere il Parco a 360 gradi restando informati attraverso il sito www.parcodelconero.org".

Claudio Desideri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?