Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

Infermiere morto: lo ha ucciso un malore

25 mag 2022
Alessandro Limoncelli
Alessandro Limoncelli
Alessandro Limoncelli
Alessandro Limoncelli
Alessandro Limoncelli
Alessandro Limoncelli

Continuano le indagini sulla morte di Alessandro Limoncelli, il 36enne infermiere di Bettolelle trovato morto martedì mattina. Da circa un anno lavorava all’ospedale di Pergola dove i colleghi, increduli, hanno cercato conferma dell’accaduto. Alessandro è stato trovato morto nel suo letto, a causare il decesso potrebbe essere stato un malore. A scansare ogni dubbio saranno gli esiti degli esami tossicologici e l’autopsia. Aveva 14 anni quando il padre uccise la madre a coltellate mentre lui e il fratello Andrea erano a scuola. Un’adolescenza difficile, cresciuti senza i genitori, ma con il supporto dei nonni materni, era riuscito a realizzare il suo sogno, quello di diventare un infermiere. All’ospedale di Pergola era molto amato: martedì a chiamare i soccorsi è stato un familiare che, non vedendolo, si è precipitato in camera ma il 36enne era già morto. Una persona disponibile e discreta, in passato aveva sofferto anche di depressione, problema che sembrava superato anche grazie al lavoro su cui si era buttato a capofitto. Due le comunità sotto choc, quella di Senigallia, dove Alessandro viveva da sempre nella frazione di Bettolelle e quella di Casine di Ostra, con cui confinava la sua casa. La salma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria sarà sottoposta ad autopsia, solo dopo sarà fissata la data dei funerali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?