La musica dal vivo ha allietato l'iniziativa (foto Ferreri)
La musica dal vivo ha allietato l'iniziativa (foto Ferreri)

Jesi (Ancona), 16 gennaio 2018 - Degustazioni di quel cibo che gli antichi greci e romani apprezzavano durante i banchetti: e' pure questo la 'Notte del Liceo classico' che venerdì ha animato fino a tarda notte le aule dell'istituto superiore che si affaccia su corso Matteotti (FOTO). Appuntamento dalle 17,45 al liceo Vittorio Emanuele II che  ha aperto le sue porte alla città per la Notte nazionale del Liceo Classico, che vede coinvolti quattrocento istituti in rete in tutta Italia. Fino a mezzanotte la scuola jesina è stata teatro di conferenze, degustazioni, incontri, mostre, concerti, momenti teatrali e musicali, proiezioni di video, interviste agli alunni, momenti di poesia.

L'iniziativa, a ingresso libero,era aperta a tutti. Prima il video di apertura comune proiettato in tutti i licei classici d’Italia. A seguire, alle 18, conferenza su “La figura del padre nel mondo antico”. E poi il teatro in inglese, il concerto di Saverio Santoni, la recitazione di poesie, testi greci e latini. Un percorso su “Orfeo ed Euridice” e  'Miles gloriosus' di Plauto. Più tardi l'inno a Selene, fino alla chiusura a mezzanotte.
Per tutta la serata, dalle 18 sono rimaste aperte le mostre con il video “Ascosi Lasciti”, di Alessandro Tesei. Apprezzata la mostra sulle “Metamorfosi” di Ovidio. Ma anche quella di opere a mosaico bizantino ravennate e il museo delle apparecchiature scientifiche.