Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Tanti gli esempi ancora inascoltati

Nella storia alcuni personaggi si sono distinti per aver difeso i diritti umani, per avere lottato ed essersi espressi in prima persona contro le ingiustizie. Gandhi (1869-1948) lottò per l’indipendenza dell’India e fondò il movimento della nonviolenza. Per tutta la vita promosse azioni di disobbedienza civile e di protesta non violenta. Non vinse mai il premio Nobel per la pace, ma il suo pensiero e le sue azioni furono di ispirazione per altri grandi personaggi.

Martin Luther King (1929-1968) lottò contro la discriminazione razziale e per i diritti degli afroamericani. Il modello di lotta che ispirò la sua teoria fu la nonviolenza di Gandhi. E’ famoso il suo discorso ‘I have a dream’. Quel sogno era che le persone del mondo fossero tutte uguali. Nel 1964 ottenne il Nobel per la pace.

Nelson Mandela (1918-2013) si è battuto per i diritti dei neri in Sudafrica. E’ stato il primo presidente nero della Repubblica Sudafricana. Fu una figura determinante agli inizi degli anni ’90, per la fine dell’Apartheid, il sistema di segregazione razziale. Ha ricevuto il Nobel per la pace nel 1993. Madre Teresa di Calcutta (1910-1997), lavorò fra le vittime della povertà di Calcutta. La sua esistenza fu dedicata alla cura dei poveri, dei malati, delle persone afflitte da ogni sofferenza umana. Nel 1979 le venne conferito il Nobel per la pace. Questi sono solo alcuni nomi di un’Umanità alla ricerca del bene più prezioso: la pace fra i popoli.

Emma Gurini,

Christian Mazzaferri,

Arianna Nicosia,

Gabriele Pinto,

Letizia Ricci

e Matteo Rocchetti IIID

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?