Gli okapi sono una specie in via di estinzione
Gli okapi sono una specie in via di estinzione

Falconara Marittima (Ancona), 3 maggio 2018 – Lui, Azizi, è un maschio di 8 anni. Lei, Elani, una femmina di 1 anno e mezzo. Entrambi da qualche settimana vivono al Parco Zoo di Falconara, l’unico in Italia a cui l’Eaza (l’Associazione europea degli zoo e degli acquari) consente di tenere gli animali della loro specie, gli okapi, stretti ‘parenti’ della giraffa.

Falconara, il taglio del nastro dell'area che ospita gli okapi

In Europa ce ne sono 69, distribuiti in vari Paesi; nel Belpaese mancavano da 60 anni. Anche per questo l’inaugurazione dell’area loro dedicata meritava di essere festeggiata. Si tratta di un reparto di mille metri quadrati dove le due ‘giraffe della foresta’, come vengono chiamate, vivranno separate fino a che Elani non avrà compiuto tre anni, l’età della maturità sessuale.

Al taglio del nastro, stamattina, hanno partecipato tra gli altri l’assessore regionale al Turismo, Moreno Pieroni, il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, il vicesindaco di Falconara, Stefania Signorini, il presidente dell’Uiza (Unione Italiana Zoo e Acquari), Gloria Svampa, e monsignor Angelo Spina, arcivescovo della Diocesi di Ancona – Osimo, che ha benedetto la dimora dei due nuovi arrivati.

Gli okapi sono una specie che rischia l’estinzione. Secondo una stima del 2013, la loro popolazione è diminuita del 50% negli ultimi 15 anni. Il fatto che per la cura di Azizi ed Elani sia stato scelto il Parco Zoo di Falconara tra venti candidati in Europa, peraltro nell’anno del suo 50esimo anniversario, assume dunque un significato particolare. Avendo superato il periodo di adattamento, ora i due esemplari possono essere ammirati dai visitatori.