Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 ago 2022
3 ago 2022

Belgio-Cascia, ecco Paolucci: ha firmato

Il centrocampista classe ’96 è arrivato dal Royale Union Saint Gilloise. Ex Monopoli, oggi sosterrà le visite mediche, in attesa del nulla osta

3 ago 2022
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol
Il nuovo perno del gioco e capitano Emanuele Gatto, ex Sudtirol

di Giuseppe Poli

Lorenzo Paolucci è arrivato ieri pomeriggio nel ritiro dell’Ancona a Cascia con il proprio agente per firmare il contratto che lo lega ai biancorossi. Lasciato il Belgio, risolto il contratto con cui era legato alla Royale Union Saint Gilloise con cui ha giocato (poco) nell’ultima stagione nel massimo campionato belga, Paolucci è finalmente volato in direzione di Cascia per raggiungere i nuovi compagni. Eccolo, dunque l’ultimo tassello importante della squadra biancorossa, che appena arriverà il nulla osta dal Belgio e dopo le visite fissate per oggi a Terni, sarà a disposizione di Colavitto insieme al resto della squadra, per bruciare le tappe e dimostrare tutte le sue qualità. Paolucci è una mezzala, che può giocare anche da trequartista, nato nel 1996 e cresciuto nelle file del Pescara. La sua storia è singolare, perché dopo aver esordito in serie B con il Pescara e quindi giocato in C con Teramo, Taranto, ancora Teramo, Monopoli, Reggina e ancora Monopoli, è stato notato quasi per caso dagli osservatori della squadra belga che in realtà, come raccontato dallo stesso giocatore, erano in Italia per studiare un altro calciatore. Da qui il salto nella serie A belga, dove però nell’ultima stagione ha trovato davvero poco spazio – tre presenze tra campionato e Coppa contro le 33 con tre gol e dieci assist in quella precedente a Monopoli – e dove era stato escluso dalla prima squadra dallo scorso marzo, fattori che sono stati determinanti, nelle scorse settimane, nella sua scelta di tornare in Italia e in serie C, nonostante avesse un contratto che lo legava all’Union fino a giugno 2024, ma scegliendo stavolta la piazza di Ancona e il suo progetto di rapida crescita. Ecco dunque Paolucci pronto a vestire il biancorosso, desideroso di riscatto e di ritrovare quanto prima il giusto spirito e quelle giocate che permetteranno all’Ancona di alzare ulteriormente il livello del proprio centrocampo. Nel frattempo restano ancora a Cascia i tre giocatori in prova che hanno sostenuto l’amichevole di domenica scorsa con la Primavera, e cioè Manuele Mele terzino classe 2002 dal Progresso di serie D, Luigi Sarli attaccante classe 2000 ex Fano dall’Arzignano di serie D, e Anthony Capuano centrocampista classe 2002 dal Montecalcio di Eccellenza. Sempre nel ritiro di Cascia la Primavera giocherà oggi contro il Grosseto di serie D, ospitato nella medesima struttura alberghiera. Intanto l’Ancona ha completato la realizzazione del nuovo pullman della squadra. "Nasce così, come ogni altra cosa fatta sino a oggi, per emozionarsi e per emozionare – scrive sui social il direttore generale Roberta Nocelli –. Questo pullman girerà l’Italia portando con sé tutti i nostri sogni, le nostre speranze e perché no, il nostro amore per questi colori. E’ stato da brividi vederlo uscire dall’autorimessa. Ringrazio la Contram Spa per averci dato un mezzo in esclusiva, la Smack Creazioni Pubblicitarie per l’allestimento ed entrambe per averci dato la possibilità di realizzare un desiderio al quale tenevo in modo particolare".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?