Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 lug 2022
19 lug 2022

Difesa di corazzieri a guardia dell’Ancona

Mondonico (1.93), Bianconi (1.93), Fantoni (1.89), De Santis (1.84), Perucchini (1.91). Per l’attacco spunta il nome di Giacomo Tulli

19 lug 2022
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C
Giacomo Tulli ha una grande esperienza sui campi di B e di C

Fantoni e Mondonico, ma anche De Santis: è questo il trio di difensori centrali candidato a vestire prestissimo la maglia dell’Ancona, quello che dovrebbe essere ufficializzato dalla società in questi giorni. Più precisamente: Nicholas Fantoni in arrivo in prestito dal Vicenza, operazione andata in porto insieme alla cessione di Alex Rolfini al Lanerossi; poi Davide Mondonico proveniente dal Crotone, società che lo cederebbe ai dorici; e infine Simone De Santis, centrale ben conosciuto da Micciola e Colavitto proprio per aver giocato tre stagioni con la maglia del Matelica prima di approdare al Catanzaro nell’ultimo anno.

Per Fantoni era già praticamente fatta nei giorni scorsi, si attende solo l’ufficializzazione, la trattativa per Mondonico ha subito un’improvvisa accelerazione alla fine della scorsa settimana e ieri anche quella per De Santis: con la permanenza in biancorosso di Alessandro Bianconi - sotto contratto fino al giugno 2023 - anche il pacchetto di difensori centrali sarebbe dunque al completo e pronto per il ritiro che comincerà lunedì prossimo a Cascia. Ricapitolando: 193 cm Mondonico, 193 anche Bianconi, 189 cm Fantoni e 184 cm De Santis: l’Ancona cerca esperienza ma anche notevole fisicità in difesa, con centrali di stazza, come pure il portiere Filippo Perucchini, 191 cm, torri difensive da sfruttare anche in avanti sui calci d’angolo.

E poi propensione offensiva per i terzini Mezzoni, Brogni e Martina, esperienza, forza e visione di gioco a centrocampo con Gatto, Simonetti e Prezioso, e infine il solito attacco pronto a spingere sulle ripartenze, come dimostrato a ripetizione negli ultimi due anni, pur con protagonisti diversi.

La squadra non è ancora completa, ma i presupposti perché sia capace di divertire sono gli stessi dello scorso anno.

Per capire bene il valore della rosa biancorossa bisognerà, però, attendere ancora almeno un mese.

Intanto c’è un nome nuovo accostato da ieri all’Ancona: è quello dell’esperto attaccante Giacomo Tulli, classe 1987 già in biancorosso nella stagione 2014-15 con sei reti all’attivo, originario di Fermo, due stagioni in serie B con il Vicenza e una con il Trapani, per il resto Fermana, Samb, Mezzocorona (l’unica stagione in doppia cifra con 12 gol), Rimini, Pisa, Sudtirol, Teramo, Catanzaro, Feralpisalò e l’ultima stagione alla Fidelis Andria, 23 presenze di cui 14 da titolare senza mai timbrare il cartellino nei pressi del portiere avversario.

Un attaccante brevilineo e molto veloce, che potrebbe gradire un ritorno in biancorosso e un impiego a pochi chilometri da casa, ma anche un profilo apparentemente molto diverso da quello che può interessare alla coppia Micciola-Colavitto, vista soprattutto l’età di Tulli. Per capire chi sarà il quinto attaccante a disposizione di Colavitto bisognerà dunque aspettare, così come per completare gli altri posti ancora vacanti nella rosa, che sono quelli del secondo portiere, del secondo terzino destro e di uno o due centrocampisti nel ruolo di mezzala, più un quinto attaccante.

Giuseppe Poli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?