Ascoli, 23 febbraio 2020 - Nemmeno il timore per il nuovo Coronavirus è riuscito a fermare, ragionevolmente, il grande spettacolo del Carnevale di Ascoli, da stamattina di scena nel cuore del capoluogo Piceno in un clima di assoluta serenità e di sano divertimento. Tutti in pista i protagonisti della festa carnascialesca, dagli iscritti al concorso a quelli che invece preferiscono non parteciparvi, senza però far mancare mai la propria presenza. Con la satira e l’ascolanità che hanno nuovamente caratterizzato uno dei Carnevali più belli d’Italia, per il quale anche quest’anno non sono mancati visitatori da fuori città e regione. Tra i temi che hanno decisamente spopolato, la cena fascista di Acquasanta finita qualche mese fa al centro di aspre polemiche. Nei panni di un ex camerata nostalgico alla ricerca del ristorante dove si stava consumando il banchetto, l’avvocato Mauro Gionni, con tanto di menù originale (quello fatto stampare dagli organizzatori per l’occasione) in mano.

Ma anche in piazza Arringo così come tra gli itineranti, la cena di Acquasanta è stata al centro di gag, come quelle del gruppo ‘Sta cena la vedo nera’. Ma non è mancato nemmeno chi è tornato a ironizzare sulla brutta abitudine che qualche ascolano ha di non rispettare le regole dettate per la raccolta differenziata, così come chi ha fatto della satira sugli infiniti lavori che hanno interessato la superstrada Ascoli mare.

LEGGI ANCHE Carnevale, ecco il programma

Presente in mattinata, in piazza, anche il trio formato dal sindaco Marco Fioravanti, Marco Tiburtini e Amedeo Castelli: dopo aver postato su facebook il video del loro sketch, i due veterani del Carnevale ascolano insieme al primo cittadino hanno riproposto la gag che tanto ha fatto sorridere il popolo dei social. Insomma, il solito grande e divertente teatro a cielo aperto per il quale sabato era addirittura circolata la voce, poi smentita dal sindaco Fioravanti, di un possibile annullamento per via dell’emergenza Coronavirus. E dopo una domenica all’insegna del divertimento, martedì si replica per il gran finale del Carnevale. Il programma del martedì grasso prevede nuovamente l’uscita di tutti i gruppi e delle singole maschere. Intorno alle 20, poi, verranno annunciate le nomination, ovvero i nomi dei candidati alla vittoria finale del concorso mascherato, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il primo marzo. E dopo le nomination, in piazza del Popolo la festa proseguirà con lo spettacolo ‘Candy Show del Doctor Vintage’.