Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Consiglio comunale sulla gestione finanziaria Ritorna il ’pubblico’

Venerdì, alle ore 16, il consiglio comunale di Grottammare tornerà a confrontarsi dai banchi dell’emiciclo di Palazzo Ravenna per una seduta dominata dalla gestione finanziaria dell’ente. L’incontro sarà aperto anche al pubblico, per un massimo di 26 persone. Rispetto alle previsioni, la gestione finanziaria dell’anno 2021 ha contribuito a migliorare il risultato complessivo di 2.087.593,61 euro, pertanto, l’avanzo di amministrazione dell’ente è di 6.818.608,45 euro. Di questi, 4.515.830,74 euro dovranno essere accantonati nel fondo crediti di dubbia esigibilità, 1.725.379,56 euro, sono somme derivanti da finanziamenti vari da destinare a specifiche spese e 122.393,84 euro confluiranno nell’avanzo destinato a spese di investimento. A fronte degli accantonamenti, la parte finanziaria disponibile diventerà negativa, poiché risente degli effetti del cambio di contabilità degli enti locali avvenuto nel 2015 e che l’ente sta ripianando nei 30 anni previsti dalla legge. Il saldo cassa a fine 2021 è di 5.140.932,64 euro, inoltre l’indicatore di ritardo dei pagamenti registrato nel 2021 evidenzia che il comune di Grottammare salda con anticipo di due giorni i propri debiti di cassa, come risulta dal portale della Ragioneria generale dello Stato. In apertura di seduta, due mozioni, a firma del gruppo consiliare Città unica-Centrodestra unito: con la prima, si chiama l’assise ad affrontare l’emergenza abitativa; la seconda verte sul "caro bollette" e i contributi per le utenze.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?