Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mar 2022

Fiori e teatro, in piazza si respira aria di festa

Fine settimana ricco di eventi e di pubblico in centro grazie alle iniziative e ai musei aperti. Tante le compagnie che si sono messe in gioco

28 mar 2022
angelica malvatani
Cronaca

di Angelica Malvatani

La festa è nella voglia di stare insieme, di uscire di casa, di guardare avanti con un po’ di ottimismo. È andato in scena il primo fine settimana di primavera in città, i fiori erano in piazza del Popolo per ’Fermo flora’, le aiuole con un respiro verde resteranno fino a Pasqua e sono state molto gradite soprattutto dai più piccoli. Il resto lo fanno i tantissimi volontari che hanno speso la loro domenica pomeriggio per regalare un sorriso, un’emozione in musica, un momento di leggerezza. L’occasione era la ’Festa del teatro’, una manifestazione che a Fermo va avanti dal 2008 e che lancia da sempre un messaggio di pace e di condivisione, oggi più importante che mai. In tanti si sono affollati davanti alla biblioteca ragazzi, per ridere a scena aperta, davanti alla chiesa del Carmine, a piazzale Azzolino con la musica e la danza, all’interno di Palazzo dei Priori, persino nella suggestiva sala del mappamondo.

Linguaggi diversi solo per parlare di amicizia e della bellezza di essere tutti insieme, senza per forza dover essere tutti uguali. Lunghe code e tante presenze a tutti i momenti, gli attori e i ballerini si sono alternati per tutto il pomeriggio ed era comunque bello esserci e passeggiare in un centro storico con quasi tutti i negozi aperti e la folla delle grandi occasioni, di quelle che non si vedevano ormai da molti mesi.

A coordinare le associazioni il Tiaeffe di Graziano Ferroni che già nei giorni scorsi si era detto emozionato di tornare a vivere la festa del teatro, anche in questa innovativa formula itinerante. C’erano poi Aemme studio danza, gli Amici del teatro fermano, gli Indimenticabili di Amandola, la compagnia Nuova cappellette di Porto San Giorgio, la Firmum, U Monderò di Montelparo, l’associazione teatrale Palmense, Tutto danza, la scuola media di Torre di Palme, Ortensia e Armonie Danza. Presenti gli amministratori comunali, dalle assessore Lanzidei e Cerretani allo stesso sindaco Paolo Calcinaro, con Maurizio Orso che ha organizzato il piccolo mercatino che riempiva la piazza insieme ai fiori, per un’apertura della bella stagione che si spera possa portare a tempi migliori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?