Quotidiano Nazionale logo
24 mar 2022

Il Carnevale e il suo valore per la città

Da Sant’Antonio Abate al Bove finto: un periodo speciale che coinvolge tutti gli abitanti

Ad Offida il Carnevale è una festa molto sentita, speciale e coinvolgente. Inizia il giorno di Sant’Antonio abate, il 17 gennaio, con l’uscita delle congreghe, che sono gruppi di amici e parenti che suonano sfilando per le vie del paese. Prosegue con la Domenica degli Amici e quella dei Parenti. Arriva il momento più atteso per i bambini: il Giovedì Grasso quando al teatro Serpente Aureo ci si esibisce sul palco. Il Venerdì Grasso è il giorno del Bove Finto! Una sagoma di bove gira dal primo pomeriggio seguita dalla folla vestita con guazzarò e m’ntura, le tipiche maschere offidane che il 27 settembre 2020 sono state inserite nel registro delle maschere italiane. Fino al 1819 il bove era vero. Dal 1980 in mattinata si svolge anche il Bove dei piccoli: lu Bvitt fint. Purtroppo la pandemia ci ha impedito di concludere il ciclo scolastico con "Addio Ninetta addio". Anche il martedì grasso, dedicato alla sfilata dei vlurd, non è stato illuminato dai fasci di canne accesi, ma in piazza non è mancata gente ed allegria. Ci auguriamo che il prossimo Carnevale si svolga secondo tradizione!

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?